De Cesare ammette: Ci sono problemi. Chi vuole andare via può farlo

De Cesare ammette: Ci sono problemi. Chi vuole andare via può farlo

Il patron della Sidigas Avellino ammette i problemi: Il pezzo uscito sulla Gazzetta ci ha dato una mano per fare chiarezza sulla Scandone

Gianandrea De Cesare, patron della Sidigas Avellino, ha ammesso i problemi societari riportati da La Gazzetta dello Sport nella giornata di martedì.

Il patron della Scandone Avellino ne ha parlato a La Gazzetta dello Sport.

“Ci sono delle congiunture negative nel settore della mia azienda, quindi energetico, che ci stanno mettendo in seria difficoltà.  Non faccio mistero di com’è la situazione, sto cercando di risolvere la questione nella sostanza piuttosto che nuotare nella tempesta. Purtroppo, tutto questo è successo con una squadra nuova dove ci sono elementi che non ci conoscono. Spiego meglio: abbiamo avuto problemi anche negli anni passati, ma con alcuni giocatori bastava guardarsi negli occhi per risolvere tutto. Ora, capisco bene che un Cole o un Green si chiedano: ma dove siamo capitati? Vuoi vedere che qui ci rimettiamo soldi?. Il problema siamo noi. Mi addosso la responsabilità, in queste ore pagherò il debito con la Comtec per non incorrere nei punti di penalizzazione ho chiamato il presidente della Fip Petrucci e quello della Lega Bianchi per spiegare cosa sta succedendo ad Avellino. Posso dire che comprendo lo smarrimento. Ho detto ad Alberani di andare nello spogliatoio e spiegare tutto: “La situazione è questa: se ve la sentite bene, altrimenti chi vuole può andare via subito”.

Commenta