Darussafaka: La gara con la Virtus Bologna è stata mal gestita da EuroCup, e questo peserà

Darussafaka: La gara con la Virtus Bologna è stata mal gestita da EuroCup, e questo peserà

Lo Chief Executive Officer del Darussafaka Cem Ugur Yelkalan: Si è giocato a Belgrado, dove la Virtus Bologna era praticamente la squadra di casa

Lo Chief Executive Officer del Darussafaka Cem Ugur Yelkalan ha parlato anche della gara con la Virtus Bologna, decisiva per l’eliminazione dei turchi da EuroCup:

«Mi pare chiaro, non potevano entrare in Turchia. In quel momento, c’era un serio problema sanitario in Italia, e noi, come paese, abbiamo stoppato gli ingressi. Abbiamo riferito ad EuroCup che non volevamo correre pericoli. Abbiamo proposto la possibilità di giocare a Berlino la settimana successiva. Sfortunatamente, l’EuroCup ha detto che la gara andava giocata a Belgrado 22 ore prima».

«Tre giocatori della Virtus Bologna sono serbi, e sono cresciuti in quel palazzo. Djordjevic, l’ex coach della nazionale, è anche il coach della Virtus. Era come giocare in casa per loro. Durante la gara, il responsabile della struttura mi ha detto: “La Virtus viene da un altro paese, ma è come fosse una nostra squadra, parlano tutti serbo”. EuroCup non ha accettato alcuna nostra richiesta, non ha voluto negoziare. Abbiamo dovuto noleggiarci un volo privato. Ed essendo squadra di casa, abbiamo dovuto sostenere tutte le spese. Questa situazione non è stata ben gestita. Noi siamo stati sfavoriti. E questo peserà sulla nostra decisione».

Commenta