Darussafaka-AX Armani Exchange Milano, le ultime dalle sedi

Courtesy of Getty Images
Courtesy of Getty Images

Rientra Nemanja Nedovic. Palla a due alle ore 18.15. Le parole dei coach e l'analisi del momento

DARUSSAFAKA TEFKEN ISTANBUL – AX ARMANI EXCHANGE OLIMPIA MILANO
Ore 18.15 alla Volkswagen Arena
Record 1-5 vs 4-2
Precedenti nella competizione 0-2
Arbitri Jimenez, Panther, Foufis
Darussafaka , ovvero buoni ricordi per AX Armani Exchange Milano in EuroLeague, visto che nella complicata gestione di Jasmin Repesa arrivarono due successi contro i turchi allora di David Blatt, poi qualificati ai playoff di quel primo anno di New Era. Una tripla di Mantas Kalnietis decise l’unico precedente in Turchia, mentre al Forum d’Assago Davide Pascolo ispirò la clamorosa rimonta dal -25 di inizio terzo quarto.

Per Simone Pianigiani la buona notizia è il recupero di Nemanja Nedovic , assente da tre turni, mentre non sarà della gara Amedeo Della Valle , che incappa in un pesante stop di almeno 6 settimane. Così Simone Pianigiani al sito ufficiale del club: «Dopo tre partite di seguito in casa inizia un periodo estremamente duro, sia come impegni sia per il semplice fatto che da qui alla fine del girone di andata di EuroLeague giocheremo sei volte fuori casa su nove. Saremo chiamati ad uno sforzo mentale, di maturità, di crescita per riuscire a tenere botta. La gara con il Darussafaka significa incontrare una squadra che avrà una reazione forte come succede sempre dopo una sconfitta pesante come quella che ha subito a Monaco. E’ una squadra che ci assalirà fin dall’inizio potendo contare su grandi rotazioni e atletismo, è una squadra che può giocare con tanta intensità, in grado di pressarci, cambiare difese ed è la migliore in EuroLeague nei rimbalzi d’attacco». Interpretazione basata sulla continuità: «Mantenere continuità lungo i 40 minuti, superare la loro aggressività usando maturità, scegliere il ritmo a pareggiare la loro fisicità con desiderio e voglia di vincere una partita che ci permetterebbe di spiccare un balzo in avanti importante in vista del doppio turno successivo. A questa gara contiamo di farci trovare pronti, con il pieno di energie». Tutto possibile visti i minutaggi del successo in LBA con la Grissin Bon Reggio Emilia di Cavina, tenendo conto che Vlado Micov non ha superato i 9’, Mike James i 18’, Dairis Bertans i 5’ e Arturas Gudaitis è rimasto in tribuna.

Darussafaka che vive un momento di grande crisi. Secondo peggior attacco della competizione (72.6 punti), come seconda peggior difesa (88), un solo successo in stagione, alla seconda giornata in casa con il Buducnost, con gli ultimi due ko pesanti con Baskonia (-26) e Bayern Monaco (-46 con 116 punti concessi). La difficoltà della squadra di Ahmet Caki si è poi definita in patria, con un record 1-4, il dodicesimo posto in classifica (su 15 squadre). Senza storia la gara dell’11 novembre sul campo del Pinar , un 100-84 dove restano positivi solo i 25 punti con 9 rimbalzi del centro Michael Eric (a Brindisi nel 2014-2015).
A rischio taglio il play Ray McCallum , peraltro a riposto nel fine settimana, e dal canto suo il coach dei turchi la legge così: «Nelle ultime due settimane non abbiamo giocato al livello che ci compete e che vogliamo raggiungere. Vogliamo regalare un ottimo spettacolo e vincere questa partita, dando continuità alle ottime prestazioni casalinghe».

Commenta