Darius Thompson rimane in biancoazzurro

Darius Thompson rimane in biancoazzurro

Brindisi conferma l’atleta classe 1995, che ha superato gli 11 punti di media sia in LBA che in BCL

Happy Casa Brindisi comunica che l’atleta Darius Thompson sarà un giocatore biancoazzurro anche
nella prossima stagione sportiva 2020/21. Il contratto in essere è stato rimodulato e firmato dalle parti
al fine di proseguire il percorso comune già avviato la scorsa estate.

Alla prima esperienza in Italia, l’atleta classe 1995 ha ben figurato nella doppia competizione Lega A e
Basketball Champions League mostrando tutte le proprie doti da playmaker e realizzatore.

Nel campionato italiano è risultato il terzo miglior tiratore dalla distanza con il 46% da 3 punti e una
media di 11.6 punti a partita. In occasione della doppia sfida stagionale alla Fortitudo Bologna, in
regular season e semifinale di Coppa Italia, ha aggiornato il suo ‘high season’ in termini di assist a
partita, a quota 7 in entrambe le occasioni.

Cifre ancor più ragguardevoli nella competizione europea FIBA, conclusa alla media di 11.8 punti, 3.7
rimbalzi, 3.5 assist e 1.6 recuperi a partita con una valutazione media pari a 14.9. La sua percentuale al
tiro da 2 punti, pari al 61.6%, è stata la migliore tra i suoi compagni di squadra.
In occasione della partita interna contro i francesi del JDA Dijon – Game 10 BCL – ha offerto una
prestazione da 22 punti, 7 assist e 32 di valutazione.
“Ci teniamo a ringraziare Darius per aver accolto immediatamente la nostra proposta al fine di
rimodulare un contratto già in essere per la prossima stagione – afferma il Direttore Sportivo Simone
Giofrè – Darius ha deciso di rimanere con noi per proseguire nel progetto tecnico iniziato questa
stagione rinunciando a parte dell’ingaggio già pattuito per la prossima annata e testimoniando così di
aver compreso all’istante la situazione di difficoltà creata dall’emergenza attuale. È dunque con estrema
soddisfazione ed orgoglio che annunciamo di poter ripartire a costruire il nuovo roster per prima cosa da
un uomo di grande intelligenza oltre che da un ottimo giocatore”.

Fonte: Ufficio stampa Brindisi.

Commenta