Dalmasson: Il presente è sotto controllo. Il mio futuro? Adesso è tutto congelato

Dalmasson: Il presente è sotto controllo. Il mio futuro? Adesso è tutto congelato

Il coach di Alma Trieste: Due mesi fa ho incontrato la proprietà per allungare il rapporto fino al 2022. C'era l'intesa

Eugenio Dalmasson , coach di Alma Trieste , è protagonista di una lunga intervista con La Gazzetta dello Sport: «Due giorni (dell’arresto di Scavone, ndr) prima avevamo vinto largamente sul campo di Cantù, la squadra stava crescendo e all’improvviso è arriva quella notizia. Tutto è diventato indecifrabile, per 24-48 ore sono uscite voci di ogni tipo, ovviamente negative sul futuro del club, ma anche sul prosieguo della stagione. Una situazione che avrebbe potuto cancellare tutto quello che abbiamo conquistato in questi anni».

SUL PRESENTE

«Sotto controllo e nel pieno rispetto degli impegni assunti. Nessuno dei dipendenti della società avanza o reclama arretrati. Finora tutti gli stipendi, compreso il mio e quelli dei giocatori, sono stati puntualmente saldati. Questo è un club sano».

SUL SUO FUTURO

«Io ho il contratto qui per un altro anno, vado verso il decennale. Due mesi fa ho incontrato la proprietà per allungare il rapporto fino al 2022. C’era l’intesa. Adesso tutto è congelato. Ma adesso non sono preoccupato».

Commenta