Coronavirus, quando giocare le partite di A rinviate? Le ipotesi di Sportando

Coronavirus, quando giocare le partite di A rinviate? Le ipotesi di Sportando

Non sono molte le alternative per rigiocare la giornata sospesa e rinviata per il Coronavirus, a meno di intaccare la struttura dei playoff o di giocare le otto partite in giorni diversi.

Preso atto della decisione della FIP, di concerto con Legabasket, LNP e LegA Basket Femminile, di rinviare tutte le gare del prossimo turno dei campionati nazionali italiani, la domanda ora si sposta sul quando saranno recuperate le otto partite di Serie A saltate nel fine settimana, oltre al match tra Varese e Virtus Bologna originariamente in programma dopodomani.

Le opzioni possibili non sono moltissime, a meno di scorporare il turno di campionato in più date diverse: ipotesi che però altererebbe il principio di equidistanza delle partite per la maggior parte delle squadre. Vi è poi l’ipotesi di riposizionare le partite nel momento in cui sarà più chiaro il destino in Europa delle sei squadre ancora in corsa, tre delle quali (Virtus Bologna, Venezia e Brescia) avranno un primo verdetto già settimana prossima dopo l’ultima giornata delle Top 16 di EuroCup (ammesso che lo svolgimento dei match non subisca modifiche). Nelle prossime righe esamineremo la possibilità che la giornata si giochi effettivamente “in blocco”, con tutte le otto partite in data ravvicinata.

Alquanto complicata l’ipotesi di giocare la giornata già a marzo, tranne che per la sfida tra Varese e Virtus Bologna: per il match già rinviato a inizio mese, per l’impegno dei felsinei in Coppa Intercontinentale, una prima possibile data sarebbe quella del 13 marzo, essendo nella settimana di pausa dell’EuroCup prima dei quarti di finale (a cui le Vu Nere devono qualificarsi vincendo contro il Darussafaka). Sarà però una settimana intensa, con il terzo turno infrasettimanale della stagione di Serie A (Varese ospiterà Brescia, la Virtus sarà di scena a Treviso).

Una prima ipotesi, posto il gioco ad incastro di EuroLeague, EuroCup e BCL, è quella del 15 aprile, la prima settimana completamente libera da impegni nelle coppe europee per tutti. È però una settimana già satura di impegni in campionato, con la Serie A che sarà già in campo l’11, il 13 (rispettivamente sabato e lunedì di Pasqua, tra l’altro), il 17 (col derby di Bologna tra Fortitudo e Virtus) e il 19 aprile, prima dell’ultima giornata di regular season in programma il 26 aprile (a precederla saranno le prime due gare dei playoff di EuroLeague, per i quali è in corsa Milano, e le prime due gare della finale di EuroCup).

La seconda ipotesi è quella di far diventare la 23.a giornata la nuova ultima giornata di regular season, e giocarla domenica 3 maggio, data già “occupata” dalla finale di Basketball Champions League. In caso di qualificazione alla Final Four, quindi, la Dinamo Sassari dovrebbe necessariamente anticipare il suo impegno contro la S.Bernardo-Cinelandia Cantù (possibilmente nel periodo tra il 13 e il 26 aprile, in cui non sono previste partite della competizione FIBA). 

Altre ipotesi, se vi sarà la volontà di giocare la giornata in blocco, potrebbero richiedere una riduzione del formato playoff (riportando tutte le serie al meglio delle 5 partite o riducendo i quarti di finale al meglio delle 3, sulla scia di quanto avviene in Spagna), poiché il calendario non consente per diversi motivi altre possibilità.

A meno di aspettare l’esito della stagione europea delle sei squadre italiane in corsa, andando però a complicare l’organizzazione logistica delle partite e la vendita anticipata dei biglietti con la calendarizzazione a breve giro delle partite. Sarà interessante scoprire se, e come, il tema sarà trattato già nella giornata di domani, durante l’assemblea di Lega che incaricherà Umberto Gandini.

Di seguito il prospetto delle date attualmente “attive” nei prossimi due mesi di stagione:

Commenta