Corner Stats: la meravigliosa stagione di Cory Higgins

Corner Stats: la meravigliosa stagione di Cory Higgins

In questo Corner Stats analizziamo la pazzesca stagione di Higgins.

Bentornati su Corner Stats! Oggi parliamo di un giocatore che apprezzo in modo particolare e che sta disputando una stagione decisamente positiva: Cory Higgins

Quando si parla di grandi squadre come CSKA o Real c’è così tanto talento che difficilmente si rimane impressionati da un giocatore in particolare. Eppure quest’anno Higgins, almeno a mio parere, si sta mettendo in mostra più di De Colo, Rodriguez, Clyburn e tutti gli altri talenti nelle fila della squadra russa.

Cory Higgins

Cory Higgins

Ruolo: Shooting Guard
Altezza: 1.96
Nato il: 14/06/1989

Età: 30
Nazionalità: United States

Il giocatore americano ormai lo si conosce: è importante sia in fase difensiva grazie alla sua rapidità laterale e la mani leste, che in fase offensiva con le sue abilità dal palleggio e un più che buono tiro in sospensione. Ma quest’anno ha elevato di un ulteriore step il suo gioco, diventando ancora più concreto e incisivo.

Incrociando Offensive e Defensive Rating individuali per tutti i giocatori con almeno 15 minuti medi di utilizzo, si nota come Cory si posizioni in una buonissima posizione, con un ottimo Offensive Rating (13°) e un discreto Defensive Rating. Forse è per questo che quest’anno lo si nota di più: nelle passate stagioni lasciava sfogare i suoi compagni in attacco e si concentrava maggiormente in difesa. Nella stagione attuale invece si sta prendendo molte più conclusioni (difatti il suo Usage dice che conclude 27% di possessi di squadra, il valore più alto tra i giocatori del CSKA) e media quasi 15 punti prodotti a partita (4° in questa classifica, dietro a Shved, James e Wolters): in una squadra con tante bocche da fuoco è sicuramente notevole.

E comunque il “minor impegno” in difesa non cambia il fatto che sia un buonissimo difensore: tutto ciò si traduce in uno dei migliori Net Rating della Lega.

Net Rating e PER sono due indicatori che confermano la pazzesca stagione di Higgins: 15° in Net Rating e 7° in PER. Tenete conto che Net Rating così positivi vengono raggiunti facilmente dai lunghi: difatti Higgins è il quarto miglior esterno nella differenza tra efficienza offensiva e difensiva, preceduto solo da Fernandez, Lucic e Datome.

Higgins risulta anche un giocatore intelligente in quanto si è evoluto come il gioco richiede: osserviamo la sua Shot Chart.

Le conclusioni di Cory avvengono o al ferro o da tre punti, ovvero le due conclusioni più redditizie nel basket attuale. Inoltre le percentuali (56% da 2 e 53% da oltre l’arco), confermano come in questo inizio di stagione il giocatore americano sia abbastanza immarcabile. Con anche l’86% dalla lunetta (che lo esclude di pochissimo dal club elitario 50-40-90) Higgins ottiene un True Shooting Percentage del 72% (17° in generale, terzo se si considerano solo gli esterni).

Insomma, in questa stagione Higgins sta risaltando tra alcuni mostri sacri del CSKA: non una cosa da poco e a tutto ciò aggiunge sempre e comunque una difesa perimetrale di ottimo livello, come da sempre ci ha abituato.

Commenta