Colpo di scena ad Avellino: il sindaco Festa paga di tasca sua, in extremis, la rata FIP

Allo scadere della mezzanotte, il sindaco Festa ha pagato i 20.000 euro necessari ad avviare l'iter di iscrizione alla prossima Serie B

Colpo di scena nella vicenda Scandone Avellino.

Quando sembrava svanita ogni speranza di vedere il basket almeno in Serie B, è intervenuto in prima persona il sindaco Gianluca Festa che prima della mezzanotte ha pagato, di tasca sua, i 20.000 euro per avviare l’iter di iscrizione alla Serie B.

Il sindaco ha già avvisato Gianni Petrucci del pagamento.

A riportarlo sempre Il Ciriaco.

Commenta