Colpi proibiti alla Oracle Arena, la contea di Alameda indaga su Masai Ujiri

Colpi proibiti alla Oracle Arena, la contea di Alameda indaga su Masai Ujiri

Il presidente dei Toronto Raptors indagato per una colluttazione con un addetto alla sicurezza

L’ufficio dello Sceriffo della Contea di Alameda sta investigando sul presidente alle «basketball operations» dei Toronto Raptors Masai Ujiri. Il dirigente avrebbe cercato di raggiungere la squadra in campo dopo la sirena in gara-6 con i Golden State Warriors, venendo fermato da un addetto alla sicurezza.

Secondo il racconto del sergente Ray Kelly, portavoce dell’ufficio dello sceriffo: «Mr. Ujiri non è stato riconosciuto, e gli sono state chieste le credenziali. Lui ha cercato di spostare l’addetto procedendo verso il campo ma è stato rispedito indietro. A quel punto il presidente ha spinto con maggiore forza l’addetto finendo per colpirlo al volto».

L’ufficio dello sceriffo sta indagando. «Avevamo l’opportunità di procedere all’arresto – commenta ancora Kelly all’Associated Press – ma abbiamo deciso di non farlo. Abbiamo valutato fosse nell’interesse di tutti rallentare le cose e fare un’indagine».

L’addetto sarebbe stato portato in ospedale per un dolore alla mascella, ma immediatamente dimesso.

Dal canto loro, i Toronto Raptors sino sono detti: «a totale disposizione delle autorità. Non vediamo l’ora di risolvere la situazione». L’inchiesta verrà credibilmente chiusa la prossima settimana.

Commenta