Charles Oakley attacca Dolan: La NBA non può continuare a far finta di niente

Charles Oakley attacca Dolan: La NBA non può continuare a far finta di niente

Oakley: Nessuna squadra riesce a generare così tante notizie pur non vincendo. Forse solo i Dallas Cowboys

Charles Oakley ha avuto parole al veleno nei confronti di James Dolan dopo la lite con Spike Lee, in prima pagina su tutti i giornali locali.

Oakley si appella alla NBA.

“E’ qualcosa che deve essere fermato. La NBA deve osservare da vicino la cosa. Non può continuare a chiudere gli occhi. È come girarsi dall’altra parte quando in strada vedi qualcuno che viene picchiato” ha detto l’ex Knicks. “E succede a New York. La gente non viene più perché ogni volta è la stessa cosa. Hanno appena preso un nuovo presidente ma la gente parla solo di quello che è successo tra Spike Lee ed il Garden. Che problema ha Dolan riguardo al controllo? È malato di controllo. E fa male all’intera NBA. È sulle prime pagine dei giornali ogni mese, ogni giorno, ma non per le vittorie. Ma per come si comporta con le persone. E non dovrebbe essere permesso” ha continuato Oakley. “Io ho giocato ai Knicks 10 anni. Che mi venga mostrato rispetto dato che ancora continuano a mancarmi di rispetto. Non ho mai visto una squadra perdente riuscire ad avere tante news a riguardo. Forse i Dallas Cowboys”.

Fonte: ESPN.

Commenta