Cecina firma Gay, Banti e Salvadori

Cecina firma Gay, Banti e Salvadori

Alcune firma a Cecina

Dopo il primo volto nuovo nel settore lunghi, arriva anche il primo per quanto riguarda il reparto esterni, con l’arrivo di un giocatore importante, il 21enne Flavio Gay, guardia che nella scorsa stagione ha militato nell’Amatori Pescara, squadra con la quale ha ottenuto la promozione in serie A2. Flavio ritorna in una squadra del girone A della serie B dopo aver militato già nelle file del Basket Oleggio e della Gessi Valsesia, ed incontrato quindi i rossoblù in due stagioni consecutive. Nonostante la giovane età si è già messo in luce nelle squadre nelle quali ha militato e nell’ultima stagione si è diviso tra la Rekico Faenza, formazione nella quale ha disputato 18 gare, e l’Amatori Pescara nella quale è arrivato nel mercato invernale, disputando 9 gare e tutta la fase playoff e finali a Montecatini. Nelle file pescaresi per lui una media di 8 punti realizzati in 21 minuti di utilizzo e quasi 4 rimbalzi per gara, numero notevole per una guardia. Atletismo, tecnica e tanta voglia di fare sono le caratteristiche principali della nuova guardia rossoblù, pronta ad una stagione da protagonista. Ecco le sue prime parole da giocatore rossoblù.
D. Benvenuto a Cecina, Flavio; ci siamo conosciuti già nelle stagioni 2015-16 e 2016-17, quando eri una giovane promessa, che oggi si è realizzata dopo 4 campionati di serie B ad ottimo livello. Quali sono le motivazioni del tuo arrivo a Cecina ??
R – Le motivazioni del mio arrivo sono tante, in primis c’è la fiducia che sia il coach che la società mi hanno dato fin dal primo momento e per me è un aspetto molto importante. Ho scelto il Basket Cecina perché è una società seria e con ambizioni e voglia di far crescere i propri giocatori.

D: La vittoria del campionato con Pescara ti ha fatto certamente felice. Anche nella precedente stagione con Barcellona avevi raggiunto i playoff. Ritieni che anche qui si debba puntare ad un traguardo simile ??
R- La vittoria del campionato e qualcosa di indescrivibile, sono emozioni grandissime che mi porterò dentro per tutta la vita. Ritengo che anche qui a Cecina si possa puntare sicuramente ai playoff!

D- Dopo aver disputato una stagione di ottimo livello cosa è necessario per confermarsi ??
R – Per confermarsi è necessario non rilassarsi mai, continuare a lavorare con entusiasmo e impegno ma cercando di divertirsi sempre perché secondo me la chiave per fare una stagione buona e fare della squadra un gruppo unito e sapersi divertire in mezzo al campo!

D- Un tuo punto di forza ed una statistica nella quale vuoi migliorare ??
R – Un mio punto di forza può essere il tiro da 3 punti, mentre voglio migliorare su tutto quanto, non c’è una statistica in particolare.

D- Una promessa per il tuo nuovo pubblico, che hai avuto modo di conoscere in passato e che è veramente appassionato e sostiene con grande cuore i suoi giocatori
R – Prometto di metterci sempre impegno e serietà, cercando di dare sempre il massimo e portare il più in alto possibile i colori rossoblù. Spero che il pubblico anche in questa stagione risponda presente fin da subito perché loro sono il vero 6º uomo e possono aiutarci a raggiungere l’obiettivo!
Un saluto a tutti i tifosi di Cecina! ci vediamo presto

Per Il Basket Cecina arriva anche il momento del primo nuovo innesto, ancora nel settore “lunghi”. Si tratta di Diego Banti, 2,03 metri classe 1983 che i rossoblù hanno incontrato negli ultimi due anni nelle file della Fiorentina Basket. Un giocatore che ha un passato importante anche in categorie superiori e porta in dote al Basket Cecina, serietà, esperienza e solidità sotto canestro, oltre ad una spiccata attitudine al gioco di squadra. Una pedina fondamentale nello scacchiere che la società sta disegnando insieme al coach Roberto Russo, che ha già allenato Banti nelle file di Lucca. Ecco le sue prime parole da giocatore rossoblù.
D. Benvenuto a Cecina, Diego; una società ed un pubblico che hai avuto modo di conoscere negli ultimi due anni. Cosa ti ha spinto ad accettare la proposta della società ??
R – Conosco la passione e la tradizione per la pallacanestro a Cecina da tantissimi anni, e avendoci giocato contro nelle ultime due stagioni ho avuto conferma di tutto quello che avevo sentito. Una società seria e un pubblico caloroso ma sempre corretto. Questo è stato fondamentale per la mia scelta. Oltre naturalmente al fatto di essere in una cittadina bella e tranquilla dove poter stare con la famiglia

D: Hai già lavorato con coach Russo e quindi conosci i suoi metodi. Anche questo è stato uno stimolo per intraprendere questa nuova avventura ??
R- Assolutamente si. È stato il primo a chiamarmi e ad espormi i programmi suoi e della società. La volontà di fare una squadra giovane che possa crescere tanto individuando in me il giocatore di esperienza che aiuti la squadra in questo processo sia in campo che nello spogliatoio. Con lui ho lavorato molto bene a Lucca, e sono contento di poterlo fare ancora.

D- Nella scorsa stagione hai diviso il ruolo con Cuccarolo, calcando il parquet per circa 25 minuti per gara, con 8 punti e quasi 6 rimbalzi a partita. A Cecina ti aspetti un minutaggio maggiore ??
R – Chi mi conosce sa che non sono mai stato un affamato di statistiche. Metto sempre il bene della squadra davanti a tutto, naturalmente mi piace giocare e anche tanto, sto bene fisicamente e quindi se ci sarà necessità sarò pronto anche a giocare di più.

D- Due stagioni a Firenze ed ora questa nuova esperienza sulla costa. Per te che sei toscano di Monsummano Terme, cosa vuol dire giocare nella tua regione dopo aver fatto esperienze in tutta Italia ??
R – Sicuramente giocare ancora per una squadra toscana dopo aver girato tanto mi stimola, e poi sulla costa mi piace ancora di più, il mare mi ha sempre affascinato.

D- Una promessa per il tuo nuovo pubblico, visto che nelle ultime tre stagioni in serie B, prima a Piacenza e poi a Firenze, hai sempre disputato i playoff
R – È vero, nelle ultime 3 stagioni ho fatto due semifinali e una finale playoff. Non mi piace fare promesse, perché nello sport subentrano numerosi fattori, quello che posso dire però è che, per come la vedo io, ci sono tutti i fattori per fare bene, toglierci delle soddisfazioni, divertirci e far divertire il pubblico.

La prima mossa stagionale per quanto riguarda il roster della squadra maggiore è la riconferma di Leonardo Salvadori. Il lungo livornese, ma ormai cecinese di adozione, indosserà così per il quarto anno consecutivo, sesto in totale, la maglia rossoblù. “Leo” nonostante i soli 26 anni è un giocatore di grande esperienza e si accinge ad iniziare il nono campionato in categoria, dove ha esordito, appena 18enne, nelle file del Don Bosco Livorno, squadra nella quale ha compiuto tutto il suo percorso nelle giovanili. Oltre alla maglia rossoblù ha indossato la canotta di Martina Franca nella stagione 2014 / 2015 e quella di Scauri in quella successiva, per poi tornare a vestire quella del Basket Cecina. Nella scorsa stagione i suoi numeri sono stati 10,07 punti in 31,3 minuti di media sul parquet, a cui si sono aggiunti 5 rimbalzi e 1,97 assist per gara. Per quanto riguarda le percentuali al tiro nell’ultima stagione, Salvadori ha chiuso con il 52% da 2 punti e con il 37% da 3 punti con il 78% dalla linea della carità. Una pedina fondamentale nello scacchiere di coach Russo, oltre che un vero giocatore di squadra, sempre pronto a dare una mano ai compagni e grande lottatore. A Leonardo vanno gli auguri di società, staff tecnico e tifosi per unna ulteriore stagione positiva in maglia rossoblù.

Commenta