Cassino rinnova coach Vettese e firma Liburdi, Lasagni e Magini

Cassino rinnova coach Vettese e firma Liburdi, Lasagni e Magini

Movimenti di mercato per Cassino

Luca Vettese non si muove dalla panchina della Virtus, è ufficiale.
Il 37enne coach molisano ha prolungato, difatti, il suo rapporto professionale con la formazione di punta della città martire fino alla stagione 2020-21.
Il Direttore Tecnico, Leonardo Manzari, e lo stesso Vettese stavano definendo il rinnovo già da un po’ di tempo e la trattativa si è concretizzata ieri, all’ora di cena, presso la sede della Virtus Cassino, alla presenza del presidente, la dott.ssa Donatella Formisano, la quale ha dichiarato: «Siamo contenti e convinti di questa scelta. Fino al giugno 2018 Luca Vettese aveva fatto sempre molto bene con noi. Lo abbiamo voluto ancora al timone della nostra prima squadra anche dopo una stagione dura e complicata come quella appena conclusa che ci ha visto protagonisti, tutti e sottolineo tutti, della retrocessione dalla serie A2. Una stagione complicata per una serie di motivi che oltre agli aspetti tecnici hanno riguardato aspetti organizzativi e logistici che è inutile stare qui a ricordare. Luca Vettese ha la nostra fiducia e con lui si riparte per un programma diverso che non pone limiti al risultato sportivo, ma come dico sempre si parte sempre per far bene”.
“Con questa scelta vogliamo dare un segnale forte e chiaro a coloro i quali entreranno dal prossimo anno a far parte dei ranghi della Virtus Cassino” commenta invece il Direttore Sportivo della Società rossoblù, il dott. Leonardo Manzari.
“Vogliamo soprattutto dare, per quanto poco ci sia da obiettare in merito, ulteriore stabilità al nostro modo di gestire la squadra di punta della nostra Società sportiva. Crediamo che Luca Vettese sia l’uomo giusto per iniziare a costruire un nuovo ciclo. Quello che abbiamo fatto sinora è alle spalle, adesso è ora di riprendere a guardare avanti. Sono in grado di affermare che vogliamo alzare sempre l’asticella dei nostri traguardi e questo è il momento di farlo” conclude il dirigente rossoblù.
Soddisfazione anche nelle parole del coach Vettese «Sono molto felice per due motivi principali. Il primo perché il dott. Leonardo Manzari, il nostro Direttore Sportivo, mi aveva già prospettato la volontà di continuare assieme il rapporto al termine del girone di ritorno del campionato appena terminato, quindi in un momento fortemente negativo in termini di risultati. Venivamo infatti da una serie impressionante di sconfitte consecutive e non è facile sentirsi sostenuti in momenti come quelli che abbiamo vissuto in tutta la scorsa stagione. Il secondo motivo ? Perché alleno praticamente a casa mia in una società serissima, ambita da molti e con un progetto serio alle spalle e all’orizzonte. Abbiamo già programmato quello che vorremmo fare nei prossimi anni, mantenendoci nel solco della tradizione dei risultati che hanno caratterizzato le nostre precedenti annate nel Campionato Nazionale di Serie B. Ringrazio dunque la società e lo staff con cui c’è grande sintonia e comunione d’intenti, ma continuerò sempre a pensare al campo. Sarebbe bello poter dire la nostra fino in fondo nella prossima stagione sportiva e lo dico a tutti…. Con un rinnovato entusiasmo che cresce giorno dopo giorno anche grazie al lavoro del nostro DS” conclude il coach cassinate, nella prossima stagione all’ottavo anno di fila sulla panchina del Cassino nazionale.
La BPC Virtus Cassino con Luca Vettese sul ponte di comando ha infatti compiuto un autentico exploit sportivo. Al primo anno, nella stagione 2012-13, arrivò la vittoria del campionato regionale di Serie D; nel secondo anno, stagione 2013-14, fu la volta della vittoria del campionato nazionale di Serie C1 (allora denominata DNC, ndc) con partecipazione alle Final Eight di Coppa Italia. Nella stagioni successive di Serie B, 3 partecipazioni ai playoff di categoria (2014-15, eliminazione ai quarti di finale playoff contro la Poderosa Montegranaro; 2015-16, eliminazione in finale playoff contro l’Eurobasket Roma; 2016-17, eliminazione in semifinale playoff contro il Napoli Basket, ndc) e una promozione in serie A2 nella stagione sportiva 2017-18. Poi è storia di oggi, da matricola della serie A2, anno 2018-19, la retrocessione in Serie B, unico passaggio a vuoto dopo anni caratterizzati da gioie, successi e programmazione.
“Si tratta – ha spiegato il direttore tecnico, il dott. Leonardo Manzari – del consolidamento di un rapporto iniziato con la BPC Virtus Cassino ormai da diversi anni e rafforzatosi nel corso di quello attuale, attraverso la sofferenza sportiva inusuale per i risultati negativi. Ripartiamo con entusiasmo e con la convinzione di poter tornare a fare bene in un campionato che ci ha visto sempre come protagonisti”.
Sarà, dunque, coach Luca Vettese, il caposaldo da cui ripartirà la BPC Virtus Cassino nel prossimo campionato di serie B 2019-20.

Si riparte dalla cabina di regia, dunque, nell’allestimento della nuova Virtus Cassino targata 2019/20.
È ufficiale da qualche ora, difatti, l’acquisizione delle prestazioni sportive da parte della società rossoblù, del playmaker classe ’88, Michele Magini, lo scorso anno ‘regista’ titolare della compagine toscana di San Miniato.
L’esterno fiorentino è un giocatore che conosce bene il campionato di Serie B, dato che in questa competizione, sia con denominazione di B2 piuttosto che DNB, ha disputato diverse stagioni. Dopo aver esordito nel terzo campionato nazionale con la squadra della sua città, l’Everlast Firenze, ha poi giocato con le maglie di Use Empoli e Massafra, dove ha anche conquistato la promozione nell’allora Serie A Dilettanti.
Dal 2010/11 torna in Toscana, disputando due stagioni con la maglia della ABC Castelfiorentino, per poi fare di nuovo ritorno a casa a Firenze in B1. Nel 2013/14 veste la maglia di Spilimbergo in B2 per poi passare l’anno successivo a Bergamo, dove disputa una delle sue migliori stagioni, interrotta solo dalla corazzata della Fortitudo Bologna.
Nel 2015/16, disputa la prima parte di stagione in C Silver nelle fila della Pallacanestro Empoli, per poi passare in Serie B a Bottegone.
In queste due stagioni risulta essere il miglior assist-man del campionato.
Sono i Pino Dragons Firenze e San Miniato le ultime tappe del neo-play rossoblù; lo scorso anno nella cittadina toscana, a metà strada tra Firenze e Pisa, mette a segno 6.3 punti per gara in 27 minuti, conditi da 5 assist, divenuti 7 nei playoff, 2 palle recuperate, l’85% ai liberi, il 37% al tiro da 3 punti ed il 45% da 2.
Michele è un play di grande carisma, esperienza, conoscenza del gioco, leadership e qualità, proprio il profilo ricercato dallo staff cassinate per coprire un ruolo chiave nel nuovo roster dei lupi cassinati, che parteciperà alla prossima serie B.
Queste le sue prime parole da neo-virtussino: “Sono veramente entusiasta per questa nuova avventura. Sono stato chiamato dal DS Manzari, appena due giorni dopo la fine della stagione a San Miniato, e questo mi ha fatto subito capire l’interesse forte che la società ed il coach avevano nei miei confronti. La scelta è stata davvero semplice ed immediata da parte mia. Arrivo in una società ambiziosa e che ha sempre fatto benissimo nel terzo campionato nazionale. Mi aspetto una stagione difficile, in un girone per me nuovo. Saremo una squadra totalmente nuova, ma sono convinto che remando tutti nella stessa direzione sarà possibile togliersi delle bellissime soddisfazioni. Insieme ai miei compagni, spero di arrivare a giugno 2020, come la società e i giocatori passati all’ombra dell’abbazia sono arrivati a giugno 2018. Come ho detto in precedenza, però, sarà una stagione lunga, combattuta, con tante squadre attrezzate per puntare al salto di categoria. Sono convinto, nonostante tutto, che noi saremo lì, a dar battaglia su ogni campo e in ogni partita. Se faremo della solidità, della collaborazione e della compattezza, il nostro punto di forza, è più che lecito sognAre”!
Da parte di tutta la società rossoblù, un caloroso benvenuto all’ombra dell’Abbazia al nuovo atleta cassinate.

La Virtus Cassino ai cassinati!
Uno dei più grandi artefici del basket cassinate torna a vestire la storica casacca con la ‘V’ rossoblù sul petto!
Mauro Liburdi sarà un nuovo giocatore della Virtus Cassino, targata Banca Popolare del Cassinate.
Mauro fa ritorno nella società di punta della città martire, dopo essere stato uno degli artefici della splendida cavalcata della stagione agonistica 2015/16 nel campionato nazionale di Serie B, conclusasi in finale con la plurititolata EuroBasket Roma.
“Volevamo dare nuovamente una connotazione territoriale alla nostra squadra” commenta il DS Manzari sull’ingaggio del nuovo lungo virtussino.
“Niente di meglio potevamo fare, portare di nuovo in maglia rossoblù Mauro Liburdi. È stato semplice trovare l’intesa con lui. Mauro è stato da subito in sintonia con il nuovo corso che abbiamo deciso di intraprendere. Ha immediatamente compreso quale sarà e dovrà essere il suo ruolo all’interno del team: una figura carismatica, di leadership, sia emotiva che tecnica. Sono estremamente soddisfatto del suo ingaggio.
Per noi rappresenta un valore aggiunto, perchè conosce a fondo la struttura societaria e l’animus pugnandi che la caratterizza” conclude in maniera molto soddisfatta il dirigente cassinate.
Classe 1982, 202 centimetri per 100 kg, Mauro svolge la maggior parte della sua formazione tecnico-tattica con la maglia della Stella Azzurra Roma. Nel 2002/2003 intraprende l’esperienza nelle Forze Armate, vestendo anche la maglia della nazionale militare e riuscendo a battere per la prima volta in dodici anni gli inarrivabili USA.
Dopo due anni di servizio, nel 2004 passa in B1 a Imola, ed assapora il parquet della massima serie a Jesi, dove non gioca molto ma matura come giocatore professionista.
Dopo un periodo fermo ai box per infortunio, inizia il recupero a Cento, per poi proseguire la sua carriera con le esperienze di Ozzano, Firenze e Forlì, fino alle stagione in A2 con Latina. Nel 2010 lascia l’Italia per un’esperienza oltreoceano che sarà fondamentale per il percorso sportivo dell’atleta: milita per un anno nelle Minor Leagues statunitensi partecipando a tornei prestigiosi negli States, e si allena con i New York Knicks di Danilo Gallinari. Nel 2012 il rientro in Italia con l’ingaggio nella Fortitudo Bologna, e l’anno successivo, a trent’anni, il ritorno nella città natale. Nel 2015/16 veste appunto la casacca rossoblù cassinate, dove mette a segno 11 punti per gara in 21 minuti di utilizzo. L’anno successivo passa a Venafro, che con il suo apporto a stagione in corso, riesce a raggiungere una inaspettata salvezza dopo non aver mai vinto nel girone di andata. Nel girone di ritorno, con Mauro, la formazione molisana patisce sole 3 sconfitte in 15 incontri, grazie ai 20 punti e 10 rimbalzi messi a referto dal lungo cassinate, che consentono ai gialloblù di arrivare alla salvezza diretta. Ultime due tappe, prima del ritorno con la Virtus, Valdiceppo e di nuovo Venafro.
Queste le parole del lungo, sul ritorno nella formazione di punta della sua città natale: “Le motivazioni più grandi che mi hanno spinto a ritornare, in primis, sono il grande rispetto e la stima che nutro per la società Virtus e per tutti coloro che vi lavorano all’interno. Sarà un piacere riprende a lavorare con una società che in pochissimi anni ha fatto passi da gigante nel panorama cestistico nazionale. Il secondo, è l’amore, sia per lo sport, come elemento di unione delle persone, che per la mia terra, quella di San Benedetto. Mi auguro di trascorrere un anno sia di sacrifici sportivi, che di soddisfazioni di squadra. Sarò contento del lavoro svolto da me e dal team, solo quando si uscirà dal campo a fine partita con il calore dei tifosi, consapevoli di aver assistito ad un incontro di basket dove tutti, dallo staff ai miei compagni, hanno dato il 110%. È questo che fa appassionare le persone e permette ai più giovani di seguire lo stile di vita che lo sport insegna. La società mi ha chiesto voglia, determinazione ma soprattutto di trasmettere a tutti i miei compagni l’identità cassinate. Darò il massimo per seguire queste direttive, e da giocatore ormai non più giovane, cercherò di inculcare nei miei compagni la cultura del lavoro, dell’impegno, nonchè la mia esperienza cestistica. A Giugno 2020 mi auguro di vedere me e la squadra soddisfatti del lavoro svolto e dei risultati ottenuti sul campo. Sono carico per questa nuova stagione e spero di poter iniziare un lungo percorso in maglia Virtus. Abbiamo con la società, l’obiettivo di continuare a crescere insieme. Non vedo l’ora di iniziare!”.
Da parte di tutta la società rossoblù, un caloroso bentornato all’ombra dell’Abbazia al nuovo atleta cassinate.

La Virtus Cassino rende nota l’acquisizione delle prestazioni sportive dell’atleta Simone Lasagni, proveniente dall’Etrusca San Miniato, per la stagione agonistica di Serie B Nazionale 2018-2019.
Piazza così il terzo colpo di mercato, la società di via Tommaso Piano, che dopo Magini e Liburdi, firma la guardia scuola Reggiana, ex compagno di squadra proprio del nuovo playmaker cassinate Magini.
Classe 1994, 188cm per 84kg, Simone esordisce a 19 anni in DNA ad Omegna e dopo una parantesi in serie C emiliana al Rebasket, approda alla Fiorentina nel 2015 dove dimostra tutte le sue capacità, per affermarsi in serie B nella stagioni successive a Cecina, Livorno e poi di nuovo Cecina. Con la formazione toscana, mette a segno 10 punti di media a partita in 29 minuti di utilizzo, con un finale di stagione in grande crescita, e con un playoff da protagonista con 12.5 punti di media a partita.
Simone è un esterno dotato di atletismo, di grande talento e voglia di lavorare in palestra per migliorare. La sua arma offensiva principale è il tiro dalla lunga distanza, ma sa anche “leggere” la difesa per attaccare il ferro o servire un assist.
Nella scorsa stagione, in maglia Etrusca, ha fatto registrare importanti medie al tiro, 47% da 3pt ed il 45% da 2pt, che gli hanno permesso di essere considerato come uno dei migliori tiratori del terzo campionato nazionale.
Colleziona con la compagine toscana 33 presenze, condite da 10 punti e 2 assist in 24 minuti di utilizzo.
Lo staff tecnico e la dirigenza rossoblù hanno visto in Simone il giocatore con le caratteristiche giuste per ricoprire un ruolo importante nello scacchiere virtussino 2019-20, non solo per le doti tecniche e tattiche, ma anche per la grande mentalità e l’entusiasmo che ha dimostrato l’atleta nell’accettare la proposta della formazione della città martire.
Queste le sue parole sulla nuova avventura in casacca cassinate: “Sono stato colpito dalla voglia che la società ha mostrato, sin dall’inizio del mercato, nell’avermi in questo nuovo corso. È stata una scelta semplice la mia. Cassino è una piazza ambiziosa ed importante in Serie B, e per me non poteva essere che un onore ed un piacere sposare questo bellissimo progetto. Mi aspetto un’annata difficile, lunga, con tante altre squadre determinate, come lo saremo noi, nel raggiungere i più alti traguardi. Sarò curioso inoltre di misurarmi in un girone completamente nuovo per me, che non ho ancora ‘esplorato’, e in cui non vedo l’ora di mettermi in gioco. Nonostante il passaggio a vuoto in termini di risultati dello scorso anno, Cassino rimane una società solida e che ha tanta voglia di vittoria. Non posso che sperare nel traguardo più alto che ci sia. Tuttavia, le cose vanno guadagnate sul campo, e spero di togliermi, insieme ai miei compagni, le più grandi soddisfazioni. Non vedo l’ora di iniziare”.
Da parte di tutta la società rossoblù, un caloroso benvenuto all’ombra dell’Abbazia al nuovo atleta cassinate.

Fonte: Ufficio Stampa Virtus Cassino.

Commenta