Carrea: Pistoia si salva in silenzio

Pistoia viene da una importante vittoria sui campioni in carica della Reyer

Le parole di coach Carrea al Corriere dello Sport.

Sulla vittoria contro la Reyer in chiava salvezza: “Come quando all’inizio del campionato ho dovuto lavorare sul morale dei ragazzi e dell’ambiente, ora devo spegnere gli entusiasmi. Abbiamo vinto con chi porta il tricolore sul petto, innegabile. La cosa ci riempie di gioia ed ha esaltato i tifosi. Ma ogni partita va contestualizzata. Venezia ha un budget, noi uno ben diverso. Loro hanno degli
obiettivi. Noi altri. Resta un successo che ci regala punti, autostima che però non deve farci perdere la percezione del cammino
che stiamo compiendo”

Differenza tra A e A2: “Si esegue a una velocità completamente diversa. Per questo le letture devono essere rapide ed
il margine di errore aumenta. In A2 si può puntare più sulla tattica, in A il talento può uscire dai giochi, dalle situazioni provate e
avere la meglio”

Sulla voglia di salvarsi del suo team:” Io so che la squadra ha deciso di sacrificarsi al massimo.
Si sbattono in silenzio, nessuno fiata se facciamo ore in più di allenamento. Prendete Petteway: si è
messo al servizio degli altri. E ora sono arrivati anche i risultati che hanno acceso l’entusiasmo della città. Noi abbiamo bisogno della
nostra gente, del suo ruggito per trovare una risorsa in più. E successo con Venezia. Vogliamo che
sia così per tutto l’anno”

Commenta