Caos in casa Mens Sana: l’amministratore unico Massimo Dattile pronto a lasciare?

Caos in casa Mens Sana: l’amministratore unico Massimo Dattile pronto a lasciare?

La conferenza stampa di Dattile è stata posticipata. Se mancheranno le coperture finanziarie l'amministratore è pronto a lasciare.

Continua l’incertezza in casa OnSharing Siena. L’amministratore unico Massimo Dattile sarebbe addirittura pronto a lasciare. La sua conferenza stampa, prevista per i primi giorni della settimana, è stata posticipata.

Come scrive La Nazione, il piano di salvataggio sarebbe pronto ma il problema sono le coperture finanziarie. Senza di esse Dattile abbandonerà il progetto.

Intanto scade oggi la sesta ed ultima rata FIP.

Guido Guidarini, presidente dell’associazione “Io Tifo Mens Sana” ha rilasciato ad ARE le seguenti dichiarazioni, riportate da La Nazione.

“Abbiamo avuto dei contatti con Dattile -ma ufficialmente non lo sentiamo da tempo. I conti che avevamo chiesto tramite Stefano Guerrini non li abbiamo ricevuti e siamo in una situazione di blocco totale. Aspettiamo la conferenza di Dattile per capire quale è il progetto e se, nel caso, qualcosa potremmo fare anche noi. Le indiscrezioni su questo eventuale acquirente immobiliare inglese? La proposta c’è ma bisognerà capire se la città è pronta a recepire un tipo di impostazione diversa al passato, ovvero quella di un privato che vuole investire per fare una cittadella dello sport” ha detto Guidarini. “Le informazioni che ho mi dicono che sia un contatto serio legato alla ristrutturazione del palazzetto e la costruzione di campi intorno con annesso parcheggio. Non sarebbero mecenati, hanno una impostazione per fare business. Ribadisco che l’interesse per l’intera area del palazzetto c’è altrimenti non ci sarebbero state proposte per intavolare una trattativa con la Polisportiva, proprietaria degli impianti”.

Commenta