Cantù, Pancotto: “Partita delle situazioni, orgoglioso del mio gruppo più che mai”

Cantù, Pancotto: “Partita delle situazioni, orgoglioso del mio gruppo più che mai”

Le parole del coach della S.Bernardo-Cinelandia dopo il ko in volata contro Brindisi.

Le parole di Cesare Pancotto, coach della S.Bernardo-Cinelandia Cantù, dopo la sconfitta di misura in casa contro l’Happy Casa Brindisi oggi pomeriggio: «Anzitutto faccio i miei complimenti a Brindisi per la vittoria. È stata una partita di vantaggi, di up and down, con un più otto per Brindisi e un più sette per noi. È stata la partita delle situazioni che, poi, hanno caratterizzato un po’il risultato finale. Se devo guardare ciò che abbiamo fatto meno bene, allora penso alla difesa nel primo tempo e alle palle perse, sedici. Perché se poi guardiamo alle statistiche, fatta eccezione per il tiro da tre, è stata una partita di assoluto equilibrio. Abbiamo avuto cinque giocatori in doppia cifra, 49 rimbalzi a 33, 107 a 106 di valutazione, 65% per il tiro da due e 88% ai tiri liberi. Soprattutto, abbiamo difeso molto bene nel secondo tempo, togliendo quelli che erano i loro equilibri e abbassando notevolmente le loro percentuali. Abbiamo tenuto il tiro da due di Brindisi al 43% complessivo. Questo per dire che, poi, il tiro da tre è stato determinante oggi perché contro il nostro 19 % c’è stato un 40 % di Brindisi. Ora, quindi, ci rimbocchiamo le maniche e pensiamo alla prossima partita con decisione e determinazione. Sono orgoglioso del mio gruppo, stasera più che mai. Perché dei ragazzi che lottano fino alla fine e che giocano una partita come quella di oggi contro una squadra forte come Brindisi, con il migliore marcatore del campionato che è Banks, non possono che camminare a testa alta. Questo ho detto loro stasera, che sono orgoglioso di loro e che devono camminare a testa alta».

Commenta