Cantù, Enerxenia rilancia sino al 2022

Cantù, Enerxenia rilancia sino al 2022

A chiudere la conferenza stampa, infine, è stato proprio Rodriguez che ha elogiato coach Pancotto

Si è tenuta questa mattina, nella sede di Como di Acsm Agam, la conferenza stampa di presentazione della partnership tra Pallacanestro Cantù ed Enerxenia, società di vendita luce e gas del gruppo Acsm Agam. L’azienda, con oltre 200 mila clienti, è official sponsor del club biancoblù dallo scorso luglio, sponsorship siglata con accordo triennale, sino al 2022.

 

Il vicepresidente di Acsm Agam, Marco Rezzonico ha sottolineato: «Abbiamo creduto nel progetto della Pallacanestro Cantù, serio e convincente. È una società sportiva radicata nel territorio proprio come la nostra realtà e condividiamo il valore del radicamento e della presenza storicai. Cantù è conosciuta nel mondo anche grazie al basket, per noi è motivo di orgoglio supportare questo club che, negli anni, è sempre stato seguito dai tifosi, nel bene o nel male. Sia in momenti di crisi che in momenti di apice, l’attaccamento alla la squadra non è mai mancato e questo lo apprezzo molto».

 

Martin Ignacio Isolabella, responsabile marketing del gruppo con attività di sviluppo di Enerxenia: «In questi mesi abbiamo lavorato molto dietro le quinte. Nel futuro, però, assicuro sorprese e iniziative legate alla nostra partnership, non una semplice sponsorizzazione. Ribadisco il concetto del vicepresidente: per noi, come per la Pallacanestro Cantù, il radicamento nel territorio è fondamentale. Dal canto nostro, grazie alla presenza dei nostri sportelli riusciamo a essere vicini ai nostri clienti con una proposta commerciale chiara, diretta, trasparente».

La parola è, poi, passata all’amministratore delegato di Acqua S.Bernardo Cantù, Andrea Mauri: «Abbiamo lavorato molto in estate per stringere questa partnership. Una serie di iniziative sono già state concordate sulla base dei tre anni e, nel tempo, vorremo apportare anche qualcosa di innovativo, oltre che dei buoni risultati per entrambe le realtà. In passato il gruppo Acsm Agam è sempre stato vicino a Pallacanestro Cantù, quindi io e tutto il consiglio di amministrazione siamo lieti di aver riportato una partnership così storica all’interno del club. Abbiamo già predisposto delle attivazioni – ha concluso Mauri – che garantiscono visibilità a Enerxenia, sul web ma anche presso il PalaDesio. Tanto altro, poi, verrà sviluppato in futuro, coinvolgendo sia i tifosi sia altre aziende, di modo da creare un legame forte con la nostra community. Si tratta di una partnership che mette al centro del progetto il territorio, questo aspetto ci unisce molto».

 

Presenti alla conferenza stampa anche il general manager Daniele Della Fiori e il giocatore Yancarlos Rodriguez, esterno italiano di origini dominicane che è stato così presentato da Della Fiori: «Di Yancarlos mi ha sempre convinto la sua ambizione.

Lo seguivo da molto tempo, anche se in molti scherzano sul fatto che io possa averlo preso per la prestazione incredibile che fece registrare lo scorso anno contro Verona, in cui segnò 33 punti, vincendo praticamente da solo la partita. Battute a parte, la scorsa stagione a Roseto, da esordiente, è riuscito a imporsi molto bene, sfiorando i playoff con una squadra giovane, che è un po’quello che ho cercato di riproporre a Cantù per questa stagione: un gruppo tutto da scoprire. Yancarlos è partito dal basso, facendo tanta gavetta. Questo lo ha portato ad avere stimoli e ambizioni importanti, quello che ci serviva».

 

A chiudere la conferenza stampa, infine, è stato proprio Rodriguez: «Da giocatore, quando una società come Acsm Agam investe su di noi non può che farci molto piacere. Cercheremo di dare sempre il massimo in campo. Siamo una squadra giovane che deve ancora migliorare ma, con il passare delle settimane, allenamento dopo allenamento, stiamo acquistando sempre più fiducia in noi stessi, guidati da un coach di grandissima leadership come Cesare Pancotto, che ho sempre stimato e che adesso, lavorandoci, stimo ancor di più. Mi fido di lui, è la nostra guida».

Fonte: Ufficio Stampa Pallacanestro Cantù.

Commenta