Caja: “Intensità alta per quaranta minuti, ma non sono sorpreso da questo tipo di prestazioni”

Caja: “Intensità alta per quaranta minuti, ma non sono sorpreso da questo tipo di prestazioni”

Il tecnico della Openjobmetis Varese plaude i suoi e guarda alla sfida di domenica contro Torino

Attilio Caja si gode l’ottima prestazione della sua Openjobmetis Varese all’esordio nella seconda fase di FIBA Europe Cup: “Èstata una partita con punteggi un po’troppo alti per noi, non siamo abituati. Il primo tempo pur facendo una buona partita eravamo avanti di pochi punti perché AEK Larnaca ha trovato dei canestri rocamboleschi. Siamo riusciti poi a prendere il largo nella ripresa perché abbiamo giocato in maniera costante e ad alto livello per tutti i quaranta minuti. Tutti hanno messo il loro mattoncino e anche il pubblico ha risposto positivamente”.

Il pensiero è già alla sfida di domenica contro la FIAT Torino: “Ora mettiamo la testa nuovamente in campionato, perché dopo due vittorie in trasferta vogliamo tenere alta l’asticella. Torino l’ho vista ieri sera in Coppa e mi sembra una squadra in salute. Domani riposiamo, poi ci concentriamo perché servirà una partita ancora migliore rispetto a quanto fatto stasera”.

Due vittorie in trasferta in campionato, il terzo posto in classifica e le conferme in Europa: “I risultati e i ragazzi sono sorprendenti? No, vedo i giocatori tutti i giorni e hanno sempre avuto una buona mentalità. Siamo partiti forte a inizio stagione e volevamo farlo. La sorpresa, semmai, è come i giocatori nuovi si siano inseriti subito nello spirito di questa squadra e in questo i giocatori dello scorso anno sono stati bravi a lavorare con loro. Non provo stupore ma piacere ad allenarli”.

Commenta