Cagnardi sullo screzio con Gaspardo: Lui mi ha detto che voleva giocare ma martedì non mi era utile

Cagnardi sullo screzio con Gaspardo: Lui mi ha detto che voleva giocare ma martedì non mi era utile

Cagnardi: Il mio lavoro sta anche nell'indirizzare lo spogliatoio verso un comportamento giusto

Devis Cagnardi, coach della Grissin Bon Reggio Emilia , ha commentato a La Gazzetta di Reggio lo screzio con Raphael Gaspardo nel corso della sconfitta natalizia contro la Virtus Segafredo Bologna .

Queste le parole del coach in merito al battibecco con Gaspardo dopo aver richiamato il giocatore in panchina.

“Io faccio l’allenatore, dal momento in cui un giocatore rende meno va in panchina e allo stesso modo se lo stesso giocatore dice qualcosa in un momento inopportuno prende una “cazziata”, il mio lavoro sta anche nell’indirizzare lo spogliatoio verso un comportamento giusto. Serve consolarli e rimproverarli. Lui mi ha detto che voleva giocare, per me no. Martedì sera non mi era utile. Fine del discorso”.

Commenta