Buscaglia: Speravo di partire meglio ma non ci saranno rivoluzioni perché è il programma che conta

Buscaglia: Speravo di partire meglio ma non ci saranno rivoluzioni perché è il programma che conta

Il coach di Reggio parla del momento difficile: Siamo in cerca di un'identità

Maurizio Buscaglia, coach della Grissin Bon Reggio Emilia ha rilasciato una lunga intervista a Elisabetta Ferri de Il Corriere dello Sport per parlare del difficile momento della squadra.

Ritorno a a Trento.

A Trento sarà una partita speciale e lo sarà sempre. So che questo ritorno mi provocherà emozione.

Reggio Emilia.

Non ci saranno rivoluzioni perché è il programma che conta. E penso che con questa organizzazione ce la faremo a centrare i nostri obiettivi. Qui c’è un ambiente dall’identità forte, la squadra sta lavorando per trovare la sua. Soffriamo tutti in difesa. E quando non troviamo linfa dal nostro attacco soffriamo di più. Alla squadra manca la consistenza mentale, la capacità di soffrire, la colla che ci tiene insieme nei momenti negativi della partita. Non nascondo che speravo di partire meglio e dare un’impronta più rapida e immediata.

Commenta