Buona la prima per Djordjevic: la Virtus spazza via Le Mans 81-58

Buona la prima per Djordjevic: la Virtus spazza via Le Mans 81-58

Le Mans non percepita, la Virtus vince in scioltezza e supera gli Ottavi di BCL

Una Virtus coriacea e determinata archivia la pratica Le Mans annientando i francesi 81-58 tra le mura del PalaDozza, in un clima ancora scosso e commosso per la recente scomparsa del presidente Bucci. Non poteva iniziare nel migliore dei modi coach Djorjevic, che non ha sicuramente cambiato molto a livello tecnico-tattico in così pochi giorni, ma a livello emotivo l’impatto è stato più che positivo. Kravic e Baldi Rossi i migliori, ma nel complesso ottima distribuzione dei punti nel roster bianconero. Bologna incontrerà quindi Nanterre, che ha eliminato il Besiktas.

Palla a due vinta dalla Virtus Bologna e primi due punti del match messi a segno da Pietro Aradori. Da evidenziare la presenza in panchina di Brian Qvale al posto di Moreira per la prima partita di coach Djordjevic. Buon inizio per la Segafredo, che sembra avere tutt’altro spirito nella metà campo difensiva. A 4’ dal termine della prima frazione arriva il primo time out richiesto da Bartecheky, ma dopo soli due giri di orologio Bologna tocca la doppia cifra di vantaggio. Nella prima frazione non c’è storia, 25-10 dopo la prima sirena.

Il secondo periodo si apre con un appoggio da distanza ravvicinata di Baldi Rossi che scrive +17, Le Mans ancora non percepita. Gli unici a provarci sono Ray e Bigote, che insieme hanno realizzato 10 dei 18 di Le Mans in 15’. Yeguete con due canestri consecutivi dal pitturato prova a ricucire lo strappo, ma la Virtus è in pieno controllo. Si va alla pausa lunga 43-25, massimo vantaggio fin qui.

Si torna sul parquet ma nulla cambia, se non la forbice tra le due formazioni che aumenta fino a toccare il +30 al termine del terzo periodo di gioco. Ritmi molto blandi, evidente conseguenza di una partita dal finale già scritto. Ottima partita anche di Baldi Rossi, ultimamente uscito dalle rotazioni dell’ex coach Pino Sacripanti. Negli ultimi minuti spazio anche ai giovani Pajola e Cappelletti. Termina l’incontro con il punteggio di 81 a 58.

[pb-game id= “410487”]

Commenta