Bronson Koenig: La pressione mi esalta, alla Germani per stupire

Koenig viene da un'ottima carriera a Wisconsin, lo scorso anno ha realizzato oltre 12 punti a partita con il 43% da tre in Eurocup

Bronson Koenig parla con il Giornale di Brescia.
Sui punti di forza del suo gioco: “Sono un tiratore e come tutti gli specialisti non mi abbatto se sbaglio due o tre tiri di fila. Continuo a cercare imperterrito il canestro. Nasco però come passatore e questo torna molto utile nella chimica complessiva di squadra. Sono sempre pronto a entrare in campo, sempre deciso a dare il massimo anche in allenamento. La pressione per me è inoltre uno stimolo eccezionale, mi carica e mi spinge a superare i miei limiti”

Sulle sue condizioni fisiche: “Giocando a Parma i messaggi che il mio corpo e la mia mente mi hanno dato sono stati veramente molto
buoni. Credo di poter essere in campo anche nelle due prossime amichevoli”

Sulla sfida del campionato italiano: “L’anno scorso ero in Montenegro e ho potuto giocare l’EuroCup. Quello italiano però è uno dei campionati più competitivi e difficili di tutto il Vecchio continente quindi non posso che essere elettrizzato per ciò che mi aspetta. È un salto in avanti importante per la mia carriera, una sfida per migliorare”.

Commenta