Brindisi, Vitucci: “Vorremmo tornare a giocare, ma servirebbe un miracolo”

Brindisi, Vitucci: “Vorremmo tornare a giocare, ma servirebbe un miracolo”

Il coach della Happy Casa intervistato dal Corriere del Mezzogiorno.

Dalle colonne del Corriere del Mezzogiorno arrivano le parole di Frank Vitucci, coach della Happy Casa Brindisi, alquanto pessimista sulla regolare ripresa della stagione di Serie A.

“Vorremmo forte­ mente tornare a giocare ma non sta a noi poterlo dire: la salute è anteposta a tut­to. Ed è proprio per questo che mi sembra oggettivamen­te impossibile si possa fare. Servirebbe un miracolo. Perché si torni in campo, gli atleti dovrebbero avere la testa libera per riprendere ad allenarsi e giocare in fretta e furia. Penso ci sia ancora un minimo barlume di speranza per concludere la stagione entro il 30 giugno, ma non credo che onestamente sia fattibile (…) Il pensiero del futuro oc­corre averlo, senza farsi travolgere. C’è un aspetto econo­mico da valutare per la prossi­ma stagione. Inciderà per noi, come per tutti. Ma è importante avere già idee, voglia di organizzare. E noi ci stiamo già pensando”, ha detto Vitucci.

Fonte: Corriere del Mezzogiorno.

Commenta