Brindisi, partenza amara in Basketball Champions League: il Neptunas si impone 81-71

Brindisi, partenza amara in Basketball Champions League: il Neptunas si impone 81-71

Spesso indietro nel punteggio, i pugliesi provano la rimonta d’orgoglio nell’ultimo quarto ma è sconfitta all’esordio europeo.

Ritorno in Europa amaro per l’Happy Casa Brindisi, che cade in Lituania sul campo del Neptunas Klaipeda per 81-71. Nei pugliesi, spesso indietro nel punteggio dopo un buon avvio, in doppia cifra solo Banks (11), Thompson (10) e Campogrande (10). Brindisi che paga caro il 6/25 da 3, i pochi liberi tentati (26 contro 8) e il dominio lituano a rimbalzo (44-30), Neptunas che vince nonostante il doppio delle palle perse rispetto ai pugliesi (17 a 8).

L’avvio a Klaipeda è molto equilibrato, con il Neptunas che parte meglio sul +5 ma Brindisi sorpassa nel finale di quarto, chiudendo avanti 26-24. I pugliesi arrivano a +4 prima di subire un break dei padroni di casa, che con un 13-2 si issano sul massimo vantaggio di +7, divario con cui si chiude il primo tempo.

Neptunas che continua a volare in avvio di ripresa, toccando anche il +11, prima di subire il rientro della squadra di Vitucci che torna a -5. Al 30’ è 62-54 per i padroni di casa, che però si ritrovano Brindisi alle calcagna, con l’Happy Casa che rimonta con le triple di Campogrande e l’energia sotto canestro di Iannuzzi, arrivando a -2 con 4’ da giocare. Gli ospiti mancano però più volte l’occasione del sorpasso, e il Neptunas si riporta avanti di 6 quando si entra nell’ultimo minuto. Martin sbaglia la tripla per riaprire i giochi, e la lotteria dei tiri liberi premia i lituani.

Commenta