Brescia corsara a Reggio Emilia, batte la Grissin Bon 79-82

Brescia corsara a Reggio Emilia, batte la Grissin Bon 79-82

Per Reggio un super Aguilar, ma viene affossata dalla sua stella Rivers. Per Brescia Abass sembra avere quattro ruote motrici

Brescia batte una Grissin Bon che non ha ancora tanti problemi da risolvere. Ottima prestazione di squadra di Brescia, in particolare di Abass e Vitali, che guidano la Germani alla vittoria. Per Reggio un abulico Rivers, peggiore in campo del match.

[pb-game id=”399121″]

Brescia recupera sia Vitali che Cunninhgam, mentre Reggio rimette nelle rotazioni Aguilar, Llompart e De Vico, rispetto all’ultimo turno.
Dopo un inizio interlucotorio, Reggio inizia subito a pieno regime, con due giocatori sopra tutti, Aguilar e Candi, che guidano i compagni nel primo break della partita sul +8 Reggio. Brescia però non si scompone e inizia il suo gioco appoggiandosi spesso ad Abass, in grande forma e a Beverly che, coinvolto sul pick and roll da Vitali, crea più di qualche grattacapo ai reggiani.
Dopo il primo quarto chiuso 29-24 per Reggio, Brescia si fa più decisa e convinta, mette in partita Cunningham e sopratutto Laquintana, playmaker spesso sottovalutato, ma che mette mattonicini fondamentali per far mettere il naso avanti a Brescia nella seconda frazione. Per Reggio, al contrario, sono da dimenticare i 5 minuti concessi a Llompart, minuti in cui Reggio perde 10 punti rispetto a Brescia. Il primo tempo si chiude 44-46 per Brescia, con 11 di Beverly e 9 di Abass, mentre per Reggio ci sono 15 punti di Aguilar e 8 di Allen.
Nel secondo tempo la partita scivola via sul filo dell’equilibrio, Brescia riesce a mettere in difficoltà ancora con il pick and roll centrale Reggio, mentre Abass continua nella sua partita di livello extralusso. Negli ultimi minuti del quarto però Brescia riesce a dare una decisa spallata alla partita, chiudendo il quarto sul +8, sul 58-66.
Nell’ultimo quarto la partita dei accende, Reggio deve recuperare e Cagnardi sceglie il quintetto che gli da più energia con De Vico, lasciando in panchina un KC Rivers completamente fuori fuoco questa sera. Reggio trova il modo di tornare sotto, ma Brescia non molla e a due minuti dal termine sul +2, Luca Vitali piazza una tripla che sembra mettere la parola fine sul match. Reggio però ha un’altra occasione grazie alla tripla di Allen, ma nell’ultima azione che poteva impattare il match, Rivers non riesce a gestire il pallone e il tiro forzato si spegne sul ferro.

MVP
Abass: mette sul parquet tutto il potenziale che gli dà il suo fisico, che è davvero devastante.

Commenta