Brescia, avventura in EuroCup al via: “Rappresentiamo con orgoglio Brescia in Europa”

Brescia, avventura in EuroCup al via: “Rappresentiamo con orgoglio Brescia in Europa”

Ecco le parole che accompagnano il debutto europeo della Germani Brescia Leonessa

“Rappresentiamo la città di Brescia in Europa. Questo ci deve riempire d’orgoglio e ci deve servire da ulteriore stimolo contro squadre forti come l’Unics Kazan”. Queste le parole che accompagnano il debutto europeo della Germani Brescia Leonessa, che mercoledì sera affronterà la quotatissima squadra russa nella gara d’esordio del girone di qualificazione della 7DAYS EuroCup.

La partita del PalaLeonessa A2A e, più in generale, i temi legati alla seconda partecipazione consecutiva di Brescia nella prestigiosa competizione continentale sono stati presentati nel corso di una conferenza stampa che si è svolta nella Sala dei Giudici di Palazzo della Loggia, alla presenza del Sindaco Emilio Del Bono e, in rappresentanza di Basket Brescia Leonessa, del presidente Graziella Bragaglio del general manager Sandro Santoro e di coach Vincenzo Esposito.

“Il nostro progetto, che si arricchisce di un nuovo capitolo per quanto riguarda l’avventura europea, è pensato per la città – il pensiero di Graziella Bragaglio, commossa nel sottolineare l’importanza di vedere la sua Leonessa in uno dei più importanti contesti internazionali -. Oggi presentiamo la divisa di EuroCup, che è davvero molto bella, arricchita dal logo di FAP, una realtà importante nel mondo della logistica, rappresentato dal presidente Fausto Ferrari. Anche il sovramaglia contiene loghi altrettanto importanti e di rilievo per il nostro territorio come Ambrosi, InBlu e Minini”.

“Abbiamo guadagnato la possibilità di bissare l’avventura europea dello scorso anno rientrando a pieno titolo nei parametri richiesti da EuroCup – prosegue il presidente della Leonessa -, grazie a una struttura solida come il PalaLeonessa A2A e a progetti come OneTeam, che lo scorso anno abbiamo svolto proprio sotto lo stimolo di EuroCup. Mercoledì sera affronteremo una squadra tosta, però noi abbiamo qualcosa che ci distingue da tutti gli altri: la passione. Il palazzetto sarà certamente caldo ed accogliente, proprio com’è stato a Milano il clima attorno alla squadra”.

“Lo scorso anno ha rappresentato per noi un’esperienza di scoperta, che ci ha consentito di capire cosa dobbiamo migliorare per cercare di competere a questo livello – afferma Sandro Santoro, GM della Germani Brescia Leonessa -. La squadra a Milano ha confermato la sensazione avuta fin dall’inizio, quella di voler scoprire sempre qualcosa di nuovo e di saper creare emozione e commozione. Con coraggio, grande senso di sacrificio e disponibilità, siamo pronti per l’EuroCup e ci faremo trovare pronti”.

“Dobbiamo ricordare che in Europa non rappresentiamo solo una società, ma l’intera città di Brescia – le parole di coach Vincenzo Esposito -. Questo deve riempire di orgoglio la squadra, responsabilizzandola ulteriormente e stimolandola. Noi siamo Brescia. Sappiamo bene che EuroCup è una competizione molto dura, che richiede grande impegno e concentrazione: ovviamente non si potrà vincere sempre, però, se giocheremo in una determinata maniera, usciremo comunque dal campo da vincitori”.

“Kazan che è una squadra costruita per arrivare fino in fondo, tanto nel campionato nazionale quanto in EuroCup – conclude l’allenatore campano -, ma io credo che domani metteremo in campo lo stesso identico impegno visto contro l’Olimpia Milano. Kazan ha un roster lungo e molto fisico, pur non essendo la tipica squadra che fa leva solo sulla propria fisicità. L’Unics è dotata anche di giocatori di talento, con tanti punti nelle mani. Sarà un’altra gara che dovrà passare da un impatto difensivo importante, non dovremo snaturarci ma imparare da queste partite e, tramite l’applicazione, continuare a crescere”.

Generose anche le parole di Emilio Del Bono, sindaco di Brescia: “Con il ritorno dell’EuroCup, celebriamo il ritorno del grande basket con una proiezione internazionale. Per Brescia, intesa come città e comunità, è un’occasione e un motivo di orgoglio. L’entusiasmo intorno a questa squadra sta crescendo sempre di più, colgo l’occasione per ringraziare Basket Brescia Leonessa per il sentimento che sta trasmettendo a tutto il territorio: una città è fatta anche di emozioni e la pallacanestro, per noi, è una punta di diamante”.

Fonte: Ufficio Stampa Basket Brescia Leonessa.

Commenta