Brandon Ingram: Ai Lakers ogni tanto perdevo la gioia, potevo essere utilizzato meglio

L'ex Duke è tra i primi 10 realizzatori NBA con 26.1 punti a partita

In una lunga intervista con Bleacher Report, Brandon Ingram torna sul suo periodo ai Los Angeles Lakers , il team che lo ha scelto e che affronterà questa notte: “Ogni tanto perdevo la gioia, perchè sentivo di poter fare molto di più in campo, che potevo aiutare di più. Pensavo che potevo essere più coinvolto nell’attacco, che potevo essere utilizzato meglio”

L’ex Duke racconta anche delle difficoltà incontrate nella sua stagione da rookie: “Ho attraversato un periodo di depressione, tornavo a casa chiedendomi perchè non riuscissi a essere me stesso, stavo cercando di ritrovarmi. In alcuni momenti mi chiedevo se fossi mai riuscito ad uscire dal buco in cui ero finito…”

Ai Pelicans Ingram sta giocando il miglior basket della sua carriera, con oltre 26 punti, 7 rimbalzi e 4 assist a partita, tirando il 50% dal campo, un notevole 46% da tre ed il 77% ai liberi.

Fonte: Bleacher Report.

Commenta