Bonetti: Mai giocato così male in 10 anni di nostra società. Diana? Giusto dargli un’altra chance

Bonetti: Mai giocato così male in 10 anni di nostra società. Diana? Giusto dargli un’altra chance

Le parole del patron della Germani Brescia: Abbiamo vissuto cinque mesi fantastici per poi arrivare a toccare il punto più basso come qualità messa sul campo

Matteo Bonetti, patron della Germani Brescia , ha parlato a Il Giornale di Brescia del momento della squadra.

“Abbiamo vissuto cinque mesi fantastici per poi arrivare a toccare il punto più basso come qualità messa sul campo. In dieci anni che esiste la nostra società non avevamo mai giocato così male. Stiamo soffrendo da fine settembre, quando se n’è andato il primo obiettivo con quella netta sconfitta in Supercoppa contro Milano. Abbiamo poi visto sfumare anche l’obiettivo delle Top 16 in EuroCup e, anche se non ancora aritmeticamente, le Final Eight di Coppa Italia. Il mio modello rimane Trento, capace negli ultimi due anni di rimonte esaltanti nel girone di ritorno, ma la realtà è che in questo momento dobbiamo toglierci dai guai e pensare prima di tutto a salvarci” ha detto Bonetti che ha confermato Andrea Diana in panchina. “Nei suoi cinque anni da capo allenatore ha passato almeno tre o quattro momenti di grande difficoltà e ne è sempre uscito bene. Inoltre è una nostra creatura, l’abbiamo cresciuto in casa prima come vice allenatore e poi gli abbiamo dato in mano la squadra. Con lui ci siamo tolti grandi soddisfazioni ed è giusto dargli ancora questa possibilità.”

Commenta