Pioggia di triple e Bologna espugna Masnago, a Varese non basta la solita fiammata

Pioggia di triple e Bologna espugna Masnago, a Varese non basta la solita fiammata

La squadra di Sacripanti tira con il 65% da tre punti (11/17) indirizzando la partita fin dalle battute iniziali. Parziale biancorosso nel terzo periodo, ma il finale è bolognese

Tirando con il 65% con i piedi oltre l’arco (11/17) la Virtus Segafredo Bologna espugna Masnago costringendo la Openjobmetis Varese alla seconda sconfitta casalinga in campionato. 79-86 il punteggio finale, di una partita che i bolognesi hanno praticamente sempre condotto.

Merito dei 15 punti nel solo primo quarto di Amath M’Baye che non solo è sentenza in termini di punti ma che costringe anche Dominique Archie e Nicola Natali ad avere problemi di falli. Varese, invece, fatica e non poco con il vantaggio ospite che arriva stabilmente in doppia cifra nel secondo periodo.

 

Varese, però, è squadra che fatica a darsi per vinta. Così un super parziale di 19-5 porta i biancorossi al primo e unico vantaggio (56-54) con il canestro di Aleksa Avramovic (11 punti, pur con 3/13 dal campo) mentre è Thomas Scrubb (15 punti) a infiammare il pubblico di casa. Ma ancora una volta sono le triple a condannare Varese. Bologna ne segna quattro in fila (Martin, Baldi Rossi, Taylor e Cournooh) mentre Varese manca proprio nel momento più caldo della partita. Tony Taylor (21 punti e 6 assist) trova le penetrazioni vincenti, Yanick Moreira (13 punti e 6 rimbalzi) le due giocate che permettono a Bologna di espugnare Masnago.

 

[pb-game id=” 399108″]

Commenta