Boccio arrestato per uso di banconote contraffatte, si è qualificato come agente dei servizi segreti

L'ex patron della Fulgor Libertas Forlì arrestato

Come riportato da Il Corriere di Romagna, Max Boccio, ex patron di Forlì, è stato arrestato per spendita di banconote contraffatte e possesso di segni distintivi contraffatti.

Questo quello che scrive Il Corriere di Romagna,  Il 44enne bolognese è stato fermato dai militari a Corinaldo con una cartellina con all’interno 20 banconote da 50 euro con lo stesso numero seriale. Alla richiesta di spiegazioni Boccio ha mostrato un tesserino dei servizi segreti qualificandosi come agente sotto copertura. Sconfessato dalle verifiche dei carabinieri è stato arrestato.

Commenta