Bianchi: Il basket italiano è sano, anche se non andrà alle Olimpiadi. Ma questo non è colpa di LBA

Bianchi: Il basket italiano è sano, anche se non andrà alle Olimpiadi. Ma questo non è colpa di LBA

Egidio Bianchi parla del suo prossimo addio alla Legabasket: Avevo 4 o 5 società contro di me, ma ho deciso di farmi da parte perché non serve a nessuno una Lega che si spaccasse in Assemblea

Egidio Bianchi, presidente uscente della Lega Basket, ha rilasciato una lunga intervista a La Nazione.

Non volevo che la Lega si spaccasse, ho preferito fare una scelta nobile, come è stata definita. In questi anni abbiamo triplicato il valore delle sponsorizzazioni, siamo a 1.5 milioni di euro. Ed anche i numeri degli spettatori ci danno ragione, sono in crescita costante” ha detto Bianchi. “Avevo 4 o 5 società contro di me, ma ho deciso di farmi da parte perché non serve a nessuno una Lega che si spaccasse in Assemblea. Non sono deluso” ha continuato Bianchi. “Visibilità? Il basket italiano in tv è schiacciato da troppe cose. La visibilità di una rete generalista sarebbe fondamentale, RaiSport ha bacino molto relativo, Eurosport da solo non può bastare e Sky ha fatto scelte diverse puntando sulla NBA. Il basket italiano è sano, anche se non andrà alle Olimpiadi. Ma quello non è colpa della Lega”.

Commenta