Beilein si scusa con i suoi giocatori per averli chiamati teppisti (Thugs) invece di lumache (Slugs)

Beilein si scusa con i suoi giocatori per averli chiamati teppisti (Thugs) invece di lumache (Slugs)

Il coach non si è accorto di aver usato "thugs" invece di "slugs". Ha contattato tutti i suoi giocatori uno ad uno per scusarsi

Caso forse rientrato in casa Cleveland Cavaliers dopo l’errore verbale di coach Jim Beilein che nel corso di una seduta video, per complimentarsi tra l’altro con i suoi giocatori, aveva detto che non si stavano più comportando come un gruppo di teppisti, usando la parola “Thugs”.

I giocatori, sentita questa parola, sono rimasti esterrefatti ed alcuni hanno abbandonato delusi la sessione video.

La notizia è arrivata poi al GM Koby Altman che ha chiesto spiegazioni al coach che ha poi contattato individualmente ogni giocatore per scusarsi per avere detto una parola al posto di un’altra.

“Non mi sono accorto di aver usato la parola ‘Thugs’. Me lo ha detto il mio staff in seguito. Io volevo dire ‘slugs’, ossia che si muovono lentamente. Non stavamo giocando duramente nelle scorse settimane, cosa che invece stiamo facendo ora. Volevo usare quella parola come complimento per dire che non stanno più giocando come un gruppo di lumache. Ho già parlato con otto dei miei giocatori che mi hanno detto di aver capito il mio errore”.

Fonte: ESPN.

Commenta