Reyer con il brivido a Friburgo, vittoria in overtime 86-96

Reyer con il brivido a Friburgo, vittoria in overtime 86-96

Soffre ma vince a Fruburgo l'Umana che viene costretta all'overtime dagli svizzeri. Nel supplementare Tonut, Haynes e Bramos lanciano la Reyer al successo.

Ancora un finale con il brivido in coppa per l’Umana che soffre ma passa a Friburgo dopo un overtime. Dopo essere stata raggiunta da tre liberi di Justin Roberson a 2 secondi dalla fine, nel prolungamento Umana scatenata con 4 triple che stendono la resistenza dell’Olympic. Decisivo l’impatto di Stefano Tonut, Austin Daye e Marquez Haynes, chirurgico Michael Bramos nel supplementare. Non bastano Justin Roberson e Andre Williamson ai padroni di casa.

LA GARA
Partono meglio gli svizzeri più reattivi della Reyer, 4-0 timbrato dal recupero con schiacciata di Natan Jurkovitz. Primi squilli orogranata con Haynes e le due triple filate di Stone per il sorpasso Umana, 9-11. Gara a strappi con i padroni di casa che tornano avanti sfruttando il buon momento di Williamson, 23-14. Rientra sino a meno 3 Venezia sull’asse Biligha-Tonut, ma Friburgo continua ad attaccare con ritmo ed efficacia, da un fallo banale di Watt su Watts c’è il nuovo allungo degli svizzeri, 30-22. Coach De Raffaele da spazio a Giuri e l’ex casertano apre il parziale che riporta gli ospiti a contatto, 30-29 dopo il jumper di Haynes. Friburgo prova di nuovo a prendere conclusioni rapide in transizione, Roberson tiene avanti gli uomini di coach Aleksic all’intervallo, 42-40. Equilibrio anche dopo la pausa lunga, Watt risponde a Williamson ed è la Reyer a mettere la freccia sull’asse Haynes-Stone, 46-48. Più intensa ed aggressiva la difesa di Venezia, c’è anche un ottimo Tonut nel parziale Reyer, 48-53 al 26′. Si sale sino al più 8 dopo la perfetta circolazione di palla chiusa dalla tripla di De Nicolao, salgono le palle perse tra gli svizzeri che però restano a contatto alla penultima sirena grazie a Timberlake, 55-56. Non è la serata di Washington che, dopo una palla persa sanguinosa, commette un banale antisportivo che regala il sorpasso all’Olympic timbrato da Toure, 57-56. Prezioso invece il contributo di Giuri i cui minuti sono di pura qualità, assist per Watt e nuovo sorpasso Umana, 60-62. Spara un siluro frontale anche Daye ma i biancazzurri sono ancora li dopo la tripla di Nathan Jurkovitz, 65-66. Finale thrilling, come spesso capita in Coppa per la Reyer, Roberson sorpassa ma risponde Tonut che poi si guadagna due liberi per il più 3, 74-77. Dopo una controversa decisione arbitrale, con probabile rimessa orogranata, Watt fa una follia su Roberson che mette tre liberi che valgono l’overtime, 77-77. Tutto l’orgoglio ed il talento dei veneziani in apertura overtime, Haynes, Daye e Tonut sigillano il vantaggio ospite 82-88. Ha ancora un sussulto Friburgo con il solito Roberson, la tripla di Bramos dall’angolo è quella che chiude il match, 86-94.

OLYMPIC FRIBURGO: Andre Williamson 17, Justin Roberson 16, Nathan Jurkovitz 14
UMANA VENEZIA: Marquez Haynes 19, Austin Daye e Stefano Tonut 14, Julian Stone 13

Commenta