Pierre è uno spettacolo, la Dinamo Sassari ancora di più: lezione al Torun e qualificazione

Pierre è uno spettacolo, la Dinamo Sassari ancora di più: lezione al Torun e qualificazione

91-71 il finale

Il Banco di Sardegna Sassari supera senza problemi i polacchi del Torun e stacca l’accesso alla seconda fase di Champions League. Gara sempre in controllo per la squadra di Gianmarco Pozzecco, che spegne lo scoppiettante attacco degli avversari, domina a rimbalzo, e vola con un Dyshawn Pierre da 16 punti e 19 rimbalzi.

91-71 il finale.

Una sola squadra al comando, ben oltre il 40-33 di fine primo tempo. Sassari perde un po0’ il ritmo in attacco nel secondo quarto, brinda per i 10 punti di Curtis Jerells, e certamente può gioire del confermato buon approccio di Paulius Sorokas, 4 punti con 2/4 dal campo.

Polacchi che reggono a rimbalzo, hanno 8 punti da Alade Aminu, tirano malissimo (12/36 dal campo), ma impongono con la difesa 10 palle perse alla squadra di Pozzecco, ben equilibrata tra pitturato e arco, dunque meno a suo agio nel servire palla dentro.

Il 25-17 del terzo quarto è comunque la parola fine del match. Sassari va oltre i 15 punti di vantaggio, con Gianmarco Pozzecco costretto anche a chiamare timeout per mantenere la concentrazione alta fino a fine gara.

Torun perde quindi il suo ritmo offensivo, incapace di giocare secondo il suo stile, condannata da una percentuale dall’arco a tratti inquietante e dal dominio a rimbalzo della squadra del Poz.

Commenta