Avellino, un mostruoso Sykes non basta: vince il Banvit 96-88

Avellino, un mostruoso Sykes non basta: vince il Banvit 96-88

La Sidigas cede in Turchia nonostante i 43 punti del playmaker statunitense

Avellino lotta ma deve arrendersi in casa del Banvit col punteggio di 96-88 nel dodicesimo turno di Champions League. Non sono bastati i 43 punti di un Kiefer Sykes mostruoso (7 assist e migliore prestazione individuale della storia della BCL) ad una Sidigas ancora in emergenza per le tante assenze per avere la meglio dei turchi, guidati dai 24 di Morgan e dai 18 di un chirurgico Gary Neal. Banvit che sale al secondo posto in solitaria nel gruppo A, ai danni proprio di Avellino che però rimane ad un passo dalla qualificazione al turno ad eliminazione diretta.

Cronaca. Partono forte gli attacchi con Neal e Filloy che al 3′ fissano il 9-7 con due conclusioni da oltre l’arco. Le percentuali si abbassano e due canestri di Perez e Morgan valgono il +4 Banvit (13-9 al 6′). Un libero di Sykes sblocca il punteggio in casa Avellino, ma il Banvit con Cegim e Shelton piazza un parziale di 9-1 per il 18-10 turco. La difesa irpina fatica a contenere l’attacco dei padroni di casa che trovano tiri ad alta percentuale nel pitturato e rispondono ai canestri di Sykes chiudendo il primo quarto avanti sul 27-19. Un problema tecnico ad uno dei due canestri ritarda l’inizio del secondo periodo di circa quindici minuti. La pausa non raffredda Sykes che tocca quota 13 punti nel match dopo 11′ con un gioco da tre punti (27-22). Atar però continua a trovare praterie nel pitturato e porta i suoi sul +11 (37-26) al 13′. Vucinic ferma tutto con un time-out e Sykes continua nel suo show personale con dieci punti di fila, che però valgono soltanto il -7 (43-36) perché i turchi continuano a tirare con percentuali altissime da due. D’Ercole risponde a Perez per il 45-39 al 17′ e ancora Sykes dalla media arriva a quota 25 punti nella partita con il canestro del -4 (45-41). Questa volta a chiamare time-out è la squadra di casa che trova canestri importanti da Shelton e Neal. Sono Sykes (28 punti nel primo tempo) e Morgan a chiudere i primi venti minuti sul 52-46.

Al rientro dall’intervallo lungo torna ad allungare il Banvit: Shelton chiude un parziale di 5-0 per il 57-46 al 22′. La percentuale dal pitturato dei turchi rimane altissima. Sykes piazza tre assist con D’Ercole e Young rispondono presente per il -6 (62-56) al 25′, ma Morgan e Neal continuano a macinare punti per il massimo vantaggio Banvit sul +15 (71-56) al 27′. La difesa turca riesce a limitare Sykes e per una Avellino in debito d’ossigeno si fa dura. Un’insolita tripla di Young e un libero di Sykes consentono ai biancoverdi soltanto di limitare i danni per entrare negli ultimi dieci minuti sul 76-63. Neal consolida il vantaggio dei padroni di casa mentre la Sidigas lotta seppur in riserva. Gecim da oltre l’arco fissa l’85-68 con 6’20” sul cronometro. Spizzichini e Sykes rispondono per il -12 Avellino (87-75) al 35′. Ci pensa ancora una volta Neal a spegnere le residue speranze degli irpini. Nel finale c’è giusto il tempo per Kiefer Sykes di arrivare a quota 43 punti segnati. Banvit batte Avellino 96-88.

 

[pb-game id=”406490″]

Commenta