Baraldi: Abass non è l’unico che seguiamo. Club Italia? Penso sia infattibile

Baraldi: Abass non è l’unico che seguiamo. Club Italia? Penso sia infattibile

L'amministratore delegato della Virtus Bologna dice che si vuole ripartire solo a porte aperte

Luca Baraldi, amministratore delegato della Virtus Bologna, ha parlato a “Basket City” su TRC.

Queste le sue parole riportate da Bolognabasket.

Abass non è l’unico giocatore che inseguiamo sul mercato: dobbiamo fare investimenti in base alle possibilità di utilizzo. Non sappiamo quando ripartirà il campionato anche perché ribadisco che vogliamo ripartire quando si potrà giocare a porte aperte: Virtus e Fortitudo rappresentano 1/3 degli incassi del basket italiano. Sul mercato stiamo valutando tutto ma siamo in attesa di capire tante cose, anche perché adesso arrivano richieste economiche dai giocatori come se non fosse successo niente ma la realtà è che il PIL è a -9.”

“La Fiera rimane in rapporto? Io ho confermato qualche giorno fa la nostra volontà di proseguire e appena sarà possibile ripristinare la Segafredo Arena. Nei programmi c’era la possibilità di tornare in Fiera nel mese di novembre: ovvio che adesso ci sono tanti cambi di programma anche per la Fiera. La volontà della Virtus e del suo azionista è quella di andare comunque avanti in questo progetto.”

“Ringrazio i tantissimi tifosi che già ci hanno comunicato che non chiederanno il rimborso delle sei partite. Capisco che magari ci sarà qualcuno che avrà bisogno perché comunque il mondo sta cambiando e ci sono tante persone in difficoltà. Ringrazio però nuovamente i tifosi perché confermano la fiducia che a luglio ci hanno dato.”

“Mi auguro che la prossima stagione ci permetterà di riprenderci quello che quest’anno stavamo guadagnando sul campo. Abbiamo la fortuna di avere quasi tutta la squadra di quest’anno anche per il prossimo anno, quindi ragazzi che stanno bene insieme. Ovviamente lo sport è fatto di episodi e di eventi: quest’anno abbiamo fatto una grande stagione e per il prossimo anno l’obiettivo sarà arrivare più in alto possibile. Budget? Noi non siamo come altri club che hanno già confermato il budget per dare morale all’ambiente, vedremo quello che riusciremo a fare.”

“Se non arriveranno aiuti dal governo e situazioni favorevoli c’è un grosso punto interrogativo su quello che succederà. Non possiamo sparare numeri di squadre che ci saranno la prossima stagione. La Virtus femminile? Il nostro obiettivo è continuare assolutamente, realizzando una squadra che possa far divertire senza fare pazzie, anche perché le disponibilità economiche saranno diverse. Sicuramente, però, manterremo anche la squadra femminile.”

“L’idea della squadra tutta italiana? Vedremo quale sarà il risultato se Cremona lo farà. Filosoficamente è condivisibile ma penso sia abbastanza infattibile: ci sono italiani bravi ma il livello dei ragazzi italiani deve crescere. La crescita di Ricci quest’anno è stata impressionante perché ha giocato con dei giocatori ‘buoni’ stranieri.”

 

Queste le altre parole di Baraldi

Fonte: Bolognabasket.

Commenta