Banchi: Giusta la premialità sugli italiani, ma che vada investita su strutture e giovanili

Banchi: Giusta la premialità sugli italiani, ma che vada investita su strutture e giovanili

Luca Banchi sarà di scena con Kuban questa sera contro Umana Reyer Venezia nel secondo round di EuroCup: Speriamo che la Reyer non ci spazzi via

Luca Banchi sarà di scena con Kuban questa sera contro Umana Reyer Venezia nel secondo round di EuroCup: «Per problemi di ristrutturazione del palasport abbiamo svolto la preparazione all’estero, e fino a pochi giorni fa stavo in albergo. Abbiamo preso Johnny O’Bryant dopo che era stato rilasciato dal Maccabi Tel Aviv, ma è arrivato infortunato e stiamo già viaggiando molto. Speriamo che la Reyer non ci spazzi via».

SU TORINO

«Non ero d’accordo su un certo operato e mi sono assunto le mie responsabilità rinunciando ad un triennale. La fine del club è stata però scioccante, per tutti, anche per me, non c’erano segnali».

SUL NOSTRO BASKET

«Perde posizioni, ma ha identità tecnica e c’è ancora tanto pubblico nei palasport, a differenza di Russia o Grecia. Bisogna lavorare sui giovani, sul territorio, andare in giro a cercare: la premialità sugli italiani non può essere parte del budget della prima squadra. Deve esserci, sì, ma a patto che parte venga investita su strutture, palestre e settore giovanile».

Fonte: Tuttosport.

Commenta