AX Armani Exchange Milano – Kirolbet Baskonia, le ultime dalle sedi

AX Armani Exchange Milano – Kirolbet Baskonia, le ultime dalle sedi

Palla a due alle ore 20.45. Padroni di casa senza Della Valle e Nedovic, ospiti che devono rinunciare a Granger

AX ARMANI EXCHANGE MILANO – KIROLBET BASKONIA VITORIA-GASTEIZ
Ore 20.45 al Medionalum Forum
Record 5-2 vs 2-5
Precedenti 7-7
Arbitri Jovcic, Rocha, Mantyla

Prima uscita europea per il Baskonia di Velimir Perasovic, atteso in un Forum dove i baschi non passano dal 25 ottobre 2012, un 85-95 in cui la squadra di Sergio Scariolo (doppio ex) si arrese ai 20 punti e 9 rimbalzi di Nemanja Bjelica. Da allora, cinque successi consecutivi interni per i biancorossi.

La AX Armani Exchange Milano dovrà, come noto, fare a meno di Nemanja Nedovic e Amedeo Della Valle. Simone Pianigiani, dal sito ufficiale del club, chiama a raccolta i tifosi: «Non possiamo allanarci bene né come quantità né come qualità e alcune scelte sono obbligate ma vogliamo continuare ad avere obiettivi importanti nella singola partita. Questi ragazzi meritano di restare in alto e domani avranno il sostegno di una tifoseria che conosce bene chi c’era l’anno scorso e può apprezzarne abnegazione, impegno, sacrificio. I nuovi, inclusi gli infortunati, hanno recepito lo stesso spirito. Così si è creato un gruppo di lavoro splendido che la nostra gente apprezza e sarà pronta a sostenere in ogni modo, perché non vogliamo tirarci indietro di fronte all’opportunità di realizzare un’altra impresa».

Baskonia che ha vinto una delle ultime sei gare di EuroLeague, ma che in Spagna corre forte, con una sola vittoria di distacco dalla coppia di testa composta da Real Madrid e Barcellona. Velimir Perasovic ha esordito con un successo, in casa, contro Gran Canaria, con 10/22 da 3 che diventa 3/6 per Darrun Hillard, elemento che con la sua fisicità potrebbe dare problemi di accoppiamento all’Olimpia. Solo 7’, con 0 punti, per Shavon Shields, che nella sua ultima uscita al Medionalum Forum regalò una prestazione leggendaria alla sua Aquila Trento, chiusa da «The block».

Velimir Perasovic ha lanciato così la sfida: «C’è stato ovviamente poco tempo per portare sostanziali cambiamenti. L’importante è passare nuovi concetti poco a poco, e al momento sfruttare talento e capacità fisiche. Il tutto per giocare il miglior basket possibile. L’EuroLeague non perdona, una giornata sbagliata significa sconfitta. Milano è una sorpresa di questa stagione, è migliorata rispetto ad un anno fa. Il talento di Mike James e Vladimir Micov è chiaro, ma attenzione a quello che possono dare Kaleb Tarczewski e Arturas Gudaitis. Gli ultimi successi hanno garantito serenità».

Oltre a Arturs Kurucs, assente da tempo, non sarà della partita Jayson Granger, che lavora per esserci nella prossima gara casalinga contro il Panathinaikos.

Commenta