Armando Buonamici sulla cancellazione della A2: È stata presa l’unica decisione possibile

Armando Buonamici sulla cancellazione della A2: È stata presa l’unica decisione possibile

La stagione dell’Eurobasket Roma si è conclusa negli ultimi giorni, a causa dell’emergenza legata al coronavirus

La stagione dell’Eurobasket Roma si è conclusa negli ultimi giorni, a causa dell’emergenza legata al coronavirus. Inizialmente, la Federazione ed il Comitato Regionale del Lazio hanno annullato tutti i campionati giovanili, quest’anno disputati sotto il nome Progetto Roma Basket in collaborazione con Fonte Roma Basket, e tre giorni addietro si è ritenuto opportuno procedere con la conclusione del campionato di Serie A2.

Il Presidente Armando Buonamici ha commentato quella che, di fatto, è la chiusura della stagione 2019/2020 per l’Eurobasket:  “È stata presa l’unica decisione possibile stante il momento attuale del nostro Paese. Dispiace doversi piegare alle contingenze di una situazione che non ha nulla a che vedere con lo sport ma, proprio per sua stessa definizione, l’attività sportiva dovrebbe essere divertimento ed impegno per i più piccoli ed intrattenimento per le categorie nazionali come la nostra Serie A2: era evidente, ormai da settimane, come non ci fossero più i presupposti per potersi allenare e giocare in sicurezza, ponendo anzi l’incolumità dei tesserati a rischio. Un plauso va al Presidente Petrucci per la profonda presa di coscienza della Federazione nel porre, purtroppo ma inevitabilmente, le attività cestistiche in secondo piano rispetto all’emergenza attuale.

Ritengo doveroso, poi, esternare pubblicamente i miei più sentiti ringraziamenti ai Soci di Eurobasket Roma, che condividono quotidianamente con il sottoscritto oneri ed onori, e a tutte le aziende che ci supportano da anni, al pari delle ‘new entry’ della stagione appena trascorsa: senza il vostro apporto, tanto di quello che facciamo non sarebbe possibile.

Ringrazio i tifosi: i ‘vecchi’ tifosi, quelli che ci seguono da due anni ormai in giro per il Lazio e che, come noi, riescono ad andare oltre le distanze; i nuovi tifosi, chi si è appassionato alla nostra squadra quest’anno a Cisterna di Latina.

Infine, il più grande ringraziamento va all’Eurobasket Roma: giocatori, allenatori, staff medico, dirigenti e tutti i collaboratori che, ogni giorno, lavorano per il bene del Club.

Ci aspetta adesso un’estate in cui tutti, dalle Istituzioni alle Società, hanno il compito di ri-programmare il movimento della Pallacanestro in Italia: bisogna ripartire, con rinnovato entusiasmo e nuove regole, per provare a migliorare lo sport che tanto amiamo e ci appassiona

Commenta