Antonio Forni: Non ho ricevuto alcuna offerta per la società. Il clamore di questi giorni mi ha stupito

Antonio Forni: Non ho ricevuto alcuna offerta per la società. Il clamore di questi giorni mi ha stupito

Il patron di Torino: Se arrivassero offerte le prenderemmo in considerazione anche se qualcuno ci chiedesse di diventare il maggiore azionista dell'Auxilium

Dopo le voci degli ultimi giorni, Antonio Forni, notati e patron della Fiat Torino , ha parlato del futuro del club piemontese.

Si è parlato di un interesse da parte di Dmitry Gerasimenko, patron della Red October Cantù (ma subito smentito) , di una cordata milanese.

Non ho di recente ricevuto offerte per la cessione della società da chicchessia. Il clamore di queste ore mi ha veramente stupito. Da una parte non può che farmi piacere. Significa che ce interesse nei nostri confronti e vuol dire che abbiamo fatto un buon lavoro per far tornare Torino te le società più importanti in Italia. Però non ci sono trattative e non posso certo inventarmele. A oggi con me non si è fatto avanti nessuno. Quello che c’è di certo che al nostro fianco c’è FCA da tre anni” ha detto Forni. “Ho sempre detto che la nostra porta è aperta. Per me, e la mia famiglia, conta stare nel mondo della pallacanestro che amiamo con tutta la nostra passione possibile. Quindi se arrivassero offerte le prenderemmo in considerazione anche se qualcuno ci chiedesse di diventare il maggiore azionista dell’Auxilium. Abbiamo sempre, e lo facciamo tuttora, delegato molto. Per cui per noi avere un partner non sarebbe un problema.

[pb-team id=”2579″]

Commenta