Andrea Diana: Con Torino con la stessa mentalità avuta col Galatasaray

Andrea Diana: Con Torino con la stessa mentalità avuta col Galatasaray

Lega Basket Serie A, Andrea Diana presenta Brescia-Torino

 

“Contro Torino dovremo avere in campo la stessa mentalità che abbiamo avuto mercoledì scorso con il Galatasaray. Dobbiamo avere un approccio importante e continuità di rendimento da parte di tutti”. Questo il pensiero di Andrea Diana, coach della Germani Brescia, che presenta il posticipo dell’ottava giornata tra la Leonessa e la Fiat Torino, in programma al PalaLeonessa di Brescia domenica 25 novembre alle ore 21.15.

“Siamo reduci dalla vittoria con il Galatasaray, un successo consistente nei numeri ma soprattutto nella mentalità mostrata dalla squadra – spiega il coach toscano -. Mi piace considerarlo come un indizio e so che di indizi per fare una prova ce ne vogliono tre. Siamo, dunque, a caccia di tre vittorie consecutive. Torino è una squadra diversa da quella turca, ma noi dovremo avere la stessa mentalità di mercoledì scorso, con la stessa identità di squadra. Dobbiamo avere un approccio importante, confermarci lungo tutta la gara e avere una continuità di rendimento da parte di tutti”.

“Torino è una squadra che evoca brutti ricordi e questo per noi sarà un ulteriore stimolo – prosegue Diana -. La Fiat è una squadra che cambia forma ogni settimana e non sappiamo che tipo di gioco metteranno in campo, perché ogni settimana inseriscono giocatori nuovi e il loro sistema è in continua evoluzione. Anche per questo, dovremo pensare a noi stessi: vogliamo crescere di partita in partita, migliorando la nostra consistenza difensiva, e continuando ad alzare il numero di possessi in attacco. Abbiamo bisogno di punti e di migliorare la nostra posizione in classifica”.

“La sfida con Larry Brown? Parliamo di uno dei mostri sacri della pallacanestro mondiale, un allenatore che tutti noi abbiamo seguito negli anni – conclude il coach della Leonessa -.Trovarlo di fronte e stringergli la mano per me sarà molto emozionante, così come lo è per tutti i coach della Serie A. Poi quando inizierà la partita ognuno di noi penserà a vincere la partita”.

Fonte: Ufficio Stampa Leonessa Brescia.

Commenta