All Decade Team: migliore ala grande di Basket Brescia, sale in cattedra il professor Marcus Landry

All Decade Team: migliore ala grande di Basket Brescia, sale in cattedra il professor Marcus Landry

Landry è rimasto alla Leonessa due stagioni, vincendo anche il titolo di MVP del campionato

Il professor Marcus Landry sale in cattedra e sbaraglia la concorrenza. Un autentico trionfo, quello del giocatore di Milwaukee, scelto dai suoi ex tifosi come miglior ala grande dell’All Decade Team di Basket Brescia Leonessa, ovvero il quintetto ideale della storia del club biancoblu.

Landry, che raggiunge Luca Vitali (miglior playmaker), Michele Vitali (miglior guardia) e David Moss (miglior ala piccola), ha ottenuto il 69% dei voti espressi dai tifosi della Leonessa, mettendo in riga una concorrenza che sulla carta si presentava agguerrita.

Dietro a un giocatore del passato rimasto nel cuore dei tifosi bresciani ce ne sono due del presente che ottengono un riconoscimento altrettanto importante. Nelle votazioni, infatti, Landry precede due giocatori che nell’ultima stagione hanno fatto parte del roster della Germani, ovvero Brian Sacchetti e Ken Horton, rispettivamente secondo e terzo con un numero minimo di voti di distanza l’uno dall’altro.

A partire da mercoledì 13 maggio prenderà il via l’ultima votazione in programma, quella per indicare il miglior pivot. Come nelle altre circostanze, il voto potrà essere espresso attraverso la pagina Facebook della Germani o il suo profilo Instagram, sia nel feed che nelle stories.

LA SCHEDA | MARCUS LANDRY – Nato a Milwaukee, classe 1985, Landry è un prodotto dell’University of Wisconsin, dove gioca 4 anni ed entra nelle migliori classifiche di rendimento del college. Senza essere stato scelto al draft del 2009, compie esperienze importanti ai Knicks e Celtics. Dopo aver chiuso la stagione in D-League ai Maine Red Claws, nel 2010 raggiunge il fratello Carl a Sacramento, poi chiude la stagione ai Reno Bighorns, sempre in D-League.

Nel 2011 inizia la sua carriera europea, prima con il BCM Gravelines in Francia, poi con un contratto a gettone a Manresa, in Spagna. Gioca in Cina nelle fila degli Shanghai Sharks, poi torna a indossare la maglia dei Reno Bighorns. Dopo la preseason disputata con i Los Angeles Lakers, torna in Spagna, prima al Cajasol Siviglia, poi al CAI Saragozza.

Nell’agosto del 2015 corona il sogno di giocare nella sua città natale, ma la sua stagione con i Milwaukee Bucks dura solamente fino a ottobre. Due mesi dopo torna in Spagna, a San Sebastian. Nell’estate del 2016 approda alla neopromossa Germani Basket Brescia, con cui gioca due stagioni.

Top scorer del campionato, alla fine della sua prima stagione italiana conquista la palma di MVP del campionato, confermando l’ottimo rendimento anche nella seconda. Nell’estate del 2018 lascia l’Italia per compiere un’esperienza in Corea del Nord, prima nelle fila del Busan KT Sonicboom, poi in quelle dei Goyang Orions.

Fonte: Ufficio stampa Brescia.

Commenta