Alex Len: Volevo rimanere con gli Hawks, non ho capito le loro mosse. Sto bene ai Kings

L'ucraino è passato da Atlanta a Sacramento prima della scorsa deadline

Alex Len parla con The Athletic della trade che lo ha portato dagli Hawks ai Kings: “Volevo rimanere ad Atlanta e firmare un nuovo contratto in estate, al 100%. Mi trovavo bene con lo staff e con i miei compagni, anche se la stagione non stava andando come speravamo. Probabilmente c’erano troppi giovani e pochi veterani, mancava leadership. Per questo mi aspettavo che il Front Office fosse attivo sul mercato, ma non ho capito bene le loro mosse. Dopo aver preso un centro come Capela, mi hanno ceduto per Dedmon, lo stesso giocatore che non volevano pagare la scorsa estate. Ma è andata così. Ai Kings non sapevo cosa aspettarmi, ma una volta arrivato è stato tutto una piacevole sorpresa. Il team mi piace, il mio ruolo è ben definito, e in campo stavamo vincendo. Nello spogliatoio ci sono vibrazioni diverse, perchè si gioca per arrivare ai playoff, nessuno pensa a quanti punti segna, tutti giocano molto duramente e conta solo la vittoria”.

In 9 partite con il nuovo team l’ex Maryland ha fatto registrare medie di 6.6 punti, 7.1 rimbalzi e 1.4 stoppate.

 

Fonte: The Athletic.

Commenta