Alessandro Gentile: I miei obiettivi per il futuro restano ambiziosi, senza ossessioni

Alessandro Gentile: I miei obiettivi per il futuro restano ambiziosi, senza ossessioni

L'ala della Dolomiti Energia Trento Alessandro Gentile: Mi sento bene fisicamente e sto crescendo passo dopo passo, assieme alla squadra

L’ala della Dolomiti Energia Trento Alessandro Gentile protagonista di una lunga intervista sul Corriere del Trentino.

SUL MOMENTO DI FORMA

«Mi sento bene fisicamente e sto crescendo passo dopo passo, assieme alla squadra. Non penso alle mie cifre, l’importante è che stiamo ingranando, ma la stagione è appena cominciata, ed è lunga: siamo in corsa su molti fronti».

SUL PASSATO ALLA VIRTUS BOLOGNA

«Per me resta un’esperienza importante. Era una Virtus molto diversa da quella di oggi, era una neopromossa. Ci sono sfuggiti i playoff all’ultima giornata ed è stato un peccato, ma dopo una stagione con tanti problemi. Mi resta un ottimo ricordo di quel mondo e del PalaDozza»

SU TRENTO E IL FUTURO

«Trento mi ha cercato e voluto con forza. Sono contentissimo così. Facciamo l’EuroCup, è un passo avanti rispetto all’anno scorso all’Estudiantes dove non ho giocato in Europa. I miei obiettivi per il futuro restano ambiziosi, senza ossessioni».

SULLA NAZIONALE

«Sapevamo che non sarebbe  stato facile già prima del sorteggio, bastava scorrere l’elenco delle 24 in corsa. A parte Porto Rico e Senegal è ovvio che bisognerà battere la Serbia in casa loro, ma si deciderà tutto nel giro di pochissimi giorni: se ci arriviamo pronti, al massimo della forma, tutto può succedere».

Commenta