Adrian Banks: Serve un’Associazione di noi giocatori in Europa, siamo gli ultimi a sapere

Adrian Banks: Serve un’Associazione di noi giocatori in Europa, siamo gli ultimi a sapere

Il leader della Happy Casa Brindisi Adrian Banks ha postato un lungo intervento su Twitter parlando della situazione attuale

Il leader della Happy Casa Brindisi Adrian Banks ha postato un lungo intervento su Twitter parlando della situazione attuale.

«Questo è un altro motivo per cui necessitiamo di una un’Associazione giocatori in Europa. Abbiamo bisogno di una linea di comunicazione con i dirigenti di Lega e i presidenti. Siamo gli ultimi a conoscere le cose e non possiamo dire nulla, o dare spunti su cose che ci riguardano».

«Credo che questo impedirebbe anche a molti giocatori di esternare certe posizioni sui social, o anche di essere generalizzati! Questa è una mia opinione, sia chiaro».

«Ma ricordate. Faccio questo da 12 anni, non sto reagendo in modo esagerato ora. Ho visto molto! Ho sperimentato cose che l’80% delle persone normali di questo mondo non avrebbe mai dovuto vivere o anche solo pensare fosse possibile in questo lavoro».

 

Commentando poi Sportando, il giocatore ha di nuovo precisato la sua posizione: «Solo per una migliore comunicazione e comprensione tra i giocatori e le leghe. E anche la adeguata rappresentanza per discutere problemi e idee. Questo è quanto! Ed è solo la mia opinione!».

Commenta