ACB – #3 – Tre giornate e la solita coppia in vetta, Real Madrid e Barça le locomotive

Foto: ACB Photo/V. Salgado
Foto: ACB Photo/V. Salgado

La situazione in ACB dopo tre giornate di campionato

Tre giornate di campionato (la scorsa settimana si è giocato il turno infrasettimanale) e in Liga ACB c’è una coppia al comando. Non immaginatevi chissà quale fantasia, perché ovviamente a fare da locomotiva nella penisola iberica ci sono sempre loro: Real Madrid e Barcelona. Nota di merito per i “Blancos”, visto che Tenerife, Valencia e Unicaja Malaga non erano certo avversari morbidi in avvio di campionato. Invece… Tre su tre con un Sergio Llull tornato a macinare canestri (in doppia cifra nelle prime due partite) o assist (7 contro Malaga). Leadership, insomma, cominciando con 11.7 punti e 6 assist di media a partita. Non da meno il Barça: Tomic sempre in doppia cifra, Singleton sempre più integrato negli schemi di Pesic (16 punti e 4/6 da tre nell’ultima partita) e contro Andorra una vittoria in pieno stile blaugrana, fatta di punteggi bassi ma tanta presenza mentale.

Dietro chi ha già perso una partita, anche se ovviamente Tenerife, Andorra e Malaga sono inciampate proprio contro le due big. Non il Baskonia, caduto a sorpresa mercoledì scorso a Burgos. La possibilità di risollevarsi subito con un avversario morbido (+19 con Gipuzkoa) con cinque giocatori in doppia cifra, tirando con il 42% da tre e tenendo gli avversari a 66 punti. Risposte, insomma, in attese di conferme anche lontano da casa. Chi compie un passo indietro, invece, è Obradoiro: il successo all’ultimo respiro nel supplementare a Gran Canaria poteva essere da slancio per l’altra trasferta a Tenerife. Invece… Solo 52 punti segnati, travolti dai 25 punti di McFadden che con Thomas e Brizuela si divide il trono di capocannoniere di giornata.

Infine il fondo. Obradoiro è congiunzione con Valencia, visto che proprio lì che Will Thomas e compagni cercheranno la continuità. Nel frattempo un’ottima vittoria a Murcia (la prima) dopo un inizio difficile. Un successo che inguaia proprio la squadra di Javi Juarez, ancora al palo al pari di Breogan e Gipuzkoa. Le prime due ancora con una partita da giocare, quest’ultima con tre sconfitte in altrettante partite e solo in una (Saragozza) la sensazione di essersela giocata fino in fondo.

 

[pb-game id=”400393″]

[pb-game id=”400389″]

[pb-game id=”400392″]

[pb-game id=”400390″]

[pb-game id=”400386″]

[pb-game id=”400388″]

[pb-game id=”400391″]

[pb-game id=”400387″]

[pb-game id=”400385″]

 

Commenta