ACB #18 – Gentile e Vitali eccellenze italiane in Spagna, Murcia da dottor Jekill e Mister Hyde

Foto: Liga ACB E. Candel
Foto: Liga ACB E. Candel

Tutto sulla giornata di ACB

Prima giornata di ritorno di Liga ACB, segnata da tante, tantissime conferme. In positivo e in negativo, sia ben chiaro, ma anche i nostri colori hanno di che sorridere.

 

Il motivo? Alessandro Gentile e Michele Vitali protagonisti, con le rispettive squadre in forma più che mai. Estudiantes e MoraBanc Andorra ancora vincitrici e, eccezion fatta per il F.C.Barcelona , lo stato di forma delle ultime cinque partite recita quattro vittorie e una sconfitta. Come le big. Come Real Madrid e Baskonia , per intenderci. Su tutti la vittoria all’overtime della formazione madrilena, che ha così la meglio su Iberostar Tenerife (reduce a sua volta da quattro vittorie in fila). 20 punti e 7 rimbalzi per il nostro portacolori, con Estudiantes che vince nonostante un poco edificante 6/26 al tiro da tre punti. Per Vitali 10 punti a Murcia, secondo miglior marcatore della propria squadra.

 

Le prime quattro della classe non steccano, il Barça tiene due vittorie di margine su chi insegue ma al tempo stesso Real Madrid risponde nuovamente presente. Grazie anche al suo leader Sergio Llull (21 punti) e al sempre lucido Jaycee Carroll (16 punti). In termini di prestazioni, però, tutti dietro a Nicolàs Laprovittola che, contro Gran Canaria, ne mette 40!!! 7/10 da due, 7/10 da tre non certo una ripetizione ma una prestazione maiuscola che permette a D.S. Joventut di trovare l’undicesima vittoria in campionato e avere due vittorie di margine sul nono posto.

 

In coda, invece, le ultime sette perdono tutte. Tante squadre in crisi profonda, tra queste UCAM Murcia che proprio in queste ore ha cambiato allenatore ha dato il benservito a Javi Juarez chiamando al suo posto Sito Alonso. Un cammino da dottor Jekill e mister Hyde quello tra Europa e campionato. 11 vittorie e una sconfitta il record in Champions League, che si frappone al 5-13 nella penisola iberica. I numeri? 7 sconfitte consecutive, non si vince da metà dicembre. Il cambio? Fa capire come l’Europa conti, ma fino a un certo punto.

 

 

[pb-game id=” 400520″]

[pb-game id=” 400528″]

[pb-game id=” 400523″]

[pb-game id=” 400526″]

[pb-game id=” 400521″]

[pb-game id=” 400522″]

[pb-game id=” 400525″]

[pb-game id=” 400524″]

[pb-game id=” 400527″]

Commenta