Abass: “Gli italiani costano di più? È una scusa”

Abass: “Gli italiani costano di più? È una scusa”

L’ala di Brescia interviene sul tema della valorizzazione dei giocatori italiani.

Intervenuto nella videoconferenza del Panathlon International Area 2 Lombardia, l’ala della Germani Brescia Awudu Abass ha parlato del ruolo degli italiani nel massimo campionato. Le sue parole sono state riportate da La Provincia.

“Gli italiani costano di più e i dirigenti preferiscono buttarsi sugli stranieri per i ruoli più importanti? Secondo me è una scusa. Alla fine è vero che non siamo in tanti a essere protagonisti e a giocare in A, ma i contratti di adesso sono ben diversi da quelli di un passato nemmeno troppo lontano: gli italiani vanno trovati e valorizzati. È finito il tempo di investire molto sui giocatori e poco sulle strutture, che portano entrate a tutti i livelli e che incoraggiano gli sponsor. Se hai dieci di budget, inutile che tu spenda 15 per poi non onorare gli impegni. Talvolta si vuole fare troppo, più di quelle che sono le possibilità, e invece sempre più spesso assistiamo a squadre che riescono a fare lo stesso bella figura anche se hanno messo meno sul piatto. Un cambiamento è inevitabile”, ha detto Abass.

Fonte: La Provincia.

Commenta