Il PalaDozza è un incubo per Trieste, la Virtus vince 82-74

Il PalaDozza è un incubo per Trieste, la Virtus vince 82-74

Bologna inizia bene il girone di ritorno battendo, come all’andata, l’Alma

Dopo due quarti in perfetto equilibrio, la Virtus Bologna dilaga grazie a 16 punti nella terza frazione di un infuocato Kevin Punter. Continua l’incubo per Trieste, che ha perso gli ultimi 4 confronti con la Virtus qui al PalaDozza. Dopo aver espugnato l’Alma Arena all’andata, Bologna difende il suo parquet vincendo 82-74. MVP della partita Kevin Punter con 23 punti. 

Palla a due vinta di Trieste e primi due punti della partita depositati da Peric. Taylor realizza al primo tentativo dall’arco, ma il migliore della Virtus nei primi minuti è il nuovo arrivato Yanick Moreira che si fa valere sotto le plance. Peric realizza ancora per i suoi, questa volta da tre punti, ed al giro di boa il match è pari 7-7. Sanders e Mosley portando avanti Trieste 7-11, ma M’Baye a cronometro fermo ricuce. Nel finale della prima frazione è la Virtus ad avere la meglio mettendo grande pressione in difesa e trovando buone soluzioni in attacco. Il parziale negli ultimi 3’ dice 10-2 per la squadra di coach Sacripanti che chiude il primo quarto davanti 17-13. 

I primi due punti della seconda frazione sono del giovanissimo Cappelletti che prende confidenza e nella penetrazione successiva subisce la stoppata di Strautins. Peric e Dragic firmano un mini break di 4 a 0, ma Martin e Aradori pareggiano subito i conti (23-19). Martin oscura la vallata a Peric con una stoppata mozzafiato. Trieste dopo aver toccato il -8 riesce a tornare a contatto 27-25 costringendo Sacripanti al time out. La Virtus coglie dal minuto di colloqui i frutti migliori e grazie ad un buon impatto di Pajola rifila un 8-0 di parziale interrotto solo dalla schiacciata di Mosley. Si va alla pausa lunga 35-27 per i padroni di casa. 

Grande equilibrio nel terzo periodo, caratterizzato dalla sfida sotto le place tra Moreira e Mosley. La Virtus si mantiene senza patemi in vantaggio e due libiri di M’Baye consegnano il +11 alle Vu Nere (massimo vantaggio fin qui) sul 45-34. Mosley ferma il parziale interno, ma la schiacciata di Moreira e il gioco da tre di M’Baye allungano 50-36. Cavaliero spara da tre e Punter risponde con gli interessi bruciando la retina tre volte consecutive dai 6.75 metri e la Bologna dilaga 59-41. Niente da fare per Trieste, black-out totale per la squadra di Dalmasson. 31-18 il parziale spezza partita del terzo periodo, che si chiude 66-45. I ritmi nell’ultima frazione si abbassano notevolmente. Dopo metà, 72-56 per i bianconeri che amministrano il vantaggio con Cavaliero che è l’unico dei suoi che sembra non voler mollare. Si rilassa un po’ troppo Bologna che permette a Trieste di rientrare 77-68 ma la rimonta non si completa. Finisce 82-74. 

[pb-game id=“399120”]

Commenta