Punter sbaglia il canestro della vittoria: la Virtus perde 70-71 con Besiktas

Punter sbaglia il canestro della vittoria: la Virtus perde 70-71 con Besiktas

La Virtus cede il passo al Besiktas, errore di Punter nel finale

Sotto per 40′, la Virtus Bologna sfiora il colpaccio recuperando da -23 e arrivando nel finale con la palla per vincerla. Punter però sbaglia apertissimo il canestro della vittoria, forse pensandoci troppo. Vince meritatamente Besiktas 70-71.

Palla a due vinta dalla Virtus e ad aprire le danze ci pensa M’Baye, al quale risponde Rich, es di lusso del campionato italiano. Quest’ultimo è infuocato nei primi minuti del match, in soli 3’è già a quota 6 senza errori dal campo. Dopo due liberi sbagliati, M’Baye si fa perdonare impattando 8-8, ma Pressey risponde immediatamente dall’arco scrivendo +3 per i suoi. Rich è veramente “unguardable” come direbbero negli USA e manda a bersaglio un altro arresto-e-tiro, Qvale ferma per un attimo il parziale esterno ma Veyseloglu e la “bomba” di Benzing fanno 10-18 costringendo Sacripanti al time out. Momento di difficoltà per i padroni di casa a cui veramente non entra niente e il Besiktas tocca la doppia cifra di vantaggio a 1’28” dalla prima sirena (14-24). Kelvin Martin è il migliore fin qui per le Vu Nere, due suoi canestri chiudono il primo quarto 18-26.

Inizio molto a rilento della seconda frazione, solo due punti per i turchi nei primi 4’di gioco. Taylor sblocca i suoi in un momento di grande affanno, ma Pressey e Gibson rispediscono subito la Virtus a -13 (20-33). Continua ad avere la meglio la squadra ospite che tocca il +18, e Sacripanti vuole parlarci su. Anche dopo il minuto nulla cambia, in attacco Bologna è troppo impacciata e troppe letture sono sbagliate (0/13 da tre dopo 20’). Si va alla pausa lunga sul 24-46.

Al rientro sul parquet i giocatori in maglia bianconera hanno totalmente cambiato espressione. In soldoni, al giro di boa la Segafredo ha già rosicchiato 10 punti sfruttando un momento di black-out del Besiktas. Taylor, praticamente un fantasma nei primi due quarti, adesso guida i suoi in una difficilissima rimonta. Un fallo tecnico ai danni del Besiktas potrebbe essere una buona occasione per la Virtus, ma così non è e i turchi continuano a condurre ricostruendo un corposo +16. Dopo la terza sirena è 44-60. Una partita difficile da raccontare, povera di momenti entusiasmanti. Bologna continua a provarci, a metà ultimo quarto dopo l’arresto e tiro di M’Baye e l’appoggio di Taylor è -8 (57-65) con 4’da giocare. I padroni di casa rimangono però a 7 lunghezze di distanza (64-71) quando resta un giro di orologio al termine. Taylor spara e segna da 3 due volte consecutive, -1 con l’ultimo possesso tra le mani della Virtus. Palla a Punter, ma apertissimo sbaglia il canestro della vittoria. Finisce 70-71.

Commenta